Blog

Viviana Persiani

13 Marzo Mar 2018 13 marzo 2018

Mal di testa? Da Pavia, arriva una speranza

Soffrite di emicrania? Non sto parlando del classico mal di testa, quello passeggero che potrebbe essere risolto con un poco di riposo o, al più, con farmaci da banco. Mi riferisco a quella patologia considerata tra le più disabilitanti, riconosciuta come la terza malattia più diffusa al mondo, che compromette la qualità della vita di numerose persone. Grazie al cielo, non ne soffro, ma ho un’amica, Nadia, che è terrorizzata dall’arrivo di queste crisi di emicrania invalidanti, talmente forti che la costringono a letto, in sofferenza, spesso piangendo. Ora, sembra che qualcuno abbia trovato un parziale rimedio. La Fondazione Mondino ha condotto una sperimentazione clinica sull’utilizzo di una nuova opzione terapeutica. Si chiama GammaCore ed è un elettrostimolatore  già approvato dalla FDA e utilizzato negli Usa. Parere positivo è stato espresso anche dal britannico National Institute of Health and Care Excellence (NICE), che ha dato via libera all'utilizzo da parte del Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito. Come si utilizza? L'oggetto ha le dimensioni di un rasoio da barba;  basta che il paziente appoggi semplicemente sul collo questo GammaCore premendolo sulla cute, 120 secondi sulla parte destra e poi altri 120 sulla sinistra: l’apparecchio stimola elettricamente il nervo vago, riducendo il dolore da emicrania. Siete dubbiosi? Forse, potrebbe esservi d'aiuto sapere che l’efficacia del nuovo device è stata testata su 243 pazienti presso l’Headache Science Center di Pavia. Lo studio, interamente made in Italy, ha visto la partecipazione di 10 Centri Cefalee, tra cui quello di Pavia diretto da Grazia Sances, che hanno testato, nell’arco di 18 mesi, l’efficacia dello stimolatore su soggetti emicranici, alternando quello vero da uno con effetto placebo. I risultati? Oltre a ridurre le cefalee episodiche al 40-50%, sono calate anche le frequenze degli attacchi. Uno su due è un risultato interessante che potrebbe portare benefici a milioni di pazienti. E senza effetti collaterali, particolare non di certo trascurabile, anche se ci sono controindicazioni per i pazienti che posseggono in corpo apparecchiature che danno stimolazioni di qualche sorta (ad esempio, il pacemaker). E’ già disponibile la prima versione di GammaCore, anche se è in arrivo, sul mercato, la versione maneggevole e più facilmente ricaricabile. Ovviamente, se siete interessati, parlatene prima al vostro medico e valutatene l’utilità.