Blog

Gabriele Villa

3 Giugno Giu 2018 17 giorni fa

Molinari secondo . Ma primo!

Un secondo posto che vale un primo posto! Un Francesco Molinari che,sulla scia dello strepitoso successo ottenuto al Bmw Pga Championship, una settimana prima, anche al "suo Open", l'Open d'Italia numero 75, sul tracciato di Soaiano del Garda,ha subito detto la sua e imposto il suo gioco e la sua classe fin dal primo giro. E,soprattutto,non ha mai mollato l'inseguimento tenace alla prima piazza.Risultato? A Gardagolf ha vinto il danese Thorbjorn Olesen, ma il secondo posto di un grandissimo Francesco Molinari ha comunque riempito d’orgoglio il pubblico italiano accorso al Gardagolf County Club (par 71) per seguire la giornata finale del 75° Open d’Italia, torneo delle Rolex Series dell’European Tour ed evento principale del Progetto Ryder Cup 2022, che per il secondo anno consecutivo ha messo in palio un montepremi di 7.000.000 di dollari.Olesen ha concluso con 262 (65 68 65 64, -22) e per Molinari la tripletta nella massima manifestazione italiana di golf è sfumata per un solo colpo (263 - 66 66 66 65, -21) al temine di un duello spettacolare e di altissima caratura tecnica. I parziali dei due protagonisti sono eloquenti: 64 (-7) per il vincitore, 65 (-6) per l’azzurro che ha pagato una sola sbavatura alla buca 17, quando ha segnato il bogey che ha fatto la differenza. Non si è arreso e ha concluso con un chilometrico birdie la sua eccellente prestazione, confermandosi ai livelli della settimana scorsa quando si è imposto nel Bmw Pga Championship. Olesen è stato gratificato con un consistente assegno di 1.660.660 dollari che lo ha portato al sesto posto della Race To Dubai, dove ora il leader è proprio Francesco Molinari. Va sottolineata anche la prestazione di Lorenzo Gagli, 14° con 269 (68 69 66 66, -15) e di Matteo Manassero, 36° con 274 (66 68 68 72, -10), dopo tre giri in alta classifica.“Per aggiudicarci la Ryder Cup avevo promesso che avrei reso l’Open d’Italia una manifestazione di fama mondiale e ho mantenuto l’impegno portando il montepremi da 1,5 milioni di euro a 7 milioni di dollari-ha dichiarato il presidente della Federgolf Franco Chimenti- Sono veramente felice che questa edizione si sia giocata al Gardagolf Country Club, in uno scenario indimenticabile su un percorso che è stato definito fra i più belli d’Italia.Sono stati 9.300 gli spettatori che hanno seguito l’ultima giornata del 75° Open d’Italia, per un totale di 34.000 presenze nel corso del torneo (giovedì 7.200, venerdì 7.900, sabato 9.600). Grande entusiasmo per i tre azzurri che hanno concluso la gara e in particolare tifo da stadio per Molinari. In netto aumento rispetto alle passate edizioni la presenza di stranieri, tra i quali molti turisti tedeschi in vacanza sul Lago di Garda.