Blog

Antonello Angelini

19 Agosto Ago 2018 19 agosto 2018

Quanti nemici per questo Governo?

Era da tanto tempo che non si vedeva una simbiosi così forte tra governo ed elettori. Gli applausi a Salvini , Conte,  Di Maio e Toninelli ai funerali di Stato a Genova ne è stata la testimonianza . Assieme ai fischi al povero Martina , figura in questo momento più presentabile del PD. Immaginate se ci fossero andati Renzi, Boschi o qualche vecchio democratico di sinistra come Prodi o D'Alema ,  i fischi che avrebbero preso. Un funerale di Stato non dovrebbe essere uno stadio , è vero . Il sentimento del popolo però e difficile da  tenere a bada. Il popolo è viscerale e cambia umore facilmente. Questo sentimento è oggi un tesoro da non sprecare. Di Maio, Salvini, Conte cerchino di essere avveduti, almeno un pochino furbi e di non sprecare questo momento. Forse questo può essere davvero il momento di cambiare almeno alcune cose in questo paese, ma solo se questo governo durerà abbastanza. E questo governo di nemici potenti ne ha moltissimi. E sono in tutte le sedi. La luna di miele di questo governo è iniziata nelle urne a partiti separati , poi è proseguita nelle difficoltà nel formare un governo. Poi ancora nel mettere le persone giuste nei posti che servono a governare. Quanta gente ho visto difendere prima Paolo Savona poi Marcello Foa senza conoscerli e nemmeno aver letto i loro scritti?  Il solo fatto di rappresentare il nuovo e di essere scelti da Salvini  e Di Maio bastava. Ma soprattutto il popolo percepisce una cosa fondamentale: la lontananza dalla informazione mainstream. Quando tutti i giornali, le tv e parte delle istituzioni danno addosso a qualcuno , allora la gente comune pensa che quel qualcuno sia quello giusto. Ormai l' informazione funziona al contrario. Tutti hanno capito che i grandi media sono in mano (direttamente o indirettamente ) a pochi gruppi che di fatto li controllano tramite controllo diretto oppure introiti pubblicitari. E le persone non si fidano. Tutto qui. Si è passati dal credere a tutto " lo hanno detto in tv" di tanti anni fa , al fatto che oggi siano ritenuti inaffidabili. E tutto questo non è accaduto per caso. Uno dei due grandi problemi italiani a mio avviso è la informazione. L' altro è la magistratura. E sono  due problemi davvero difficili da risolvere. Tutto ciò che è venuto fuori  sulle concessioni autostradali sarebbe mai venuto fuori senza il crollo del ponte? avremmo mai saputo dei repentini cambi di poltrone di alcuni esponenti tra IRI-governi e società dei Benetton? nulla di illecito sicuramente , però non auspicabile si. Se una persona  in qualità di presidente IRI assegna ad un soggetto una concessione di grande valore , non dovrebbe poi andare a sedersi sulla poltrona di Presidente o  di membro del CDA della società che ha preso la concessione. E così via per un  ex presidente del consiglio che poi entra nel CDA della controllata spagnola di una società alla quale il suo governo ha rinnovato o prolungato la concessione. Ma quanti saranno questi casi in Italia? a naso moltissimi. E se gli organi di informazione non indagano e non lo sparano in prima pagina oppure alla apertura del TG1 allora ecco che le notizie passano sotto silenzio. Qualcuno di voi era a conoscenza di tutte queste storie su Autostrade ? Chiedo.. perchè io da persona normale non ne sapevo nulla. Voi? Ora immaginate quante persone potenti si possano sentire minacciate da questo governo. Immaginate se per caso questo governo mettesse il naso nella storia dei derivati venduti a banche, regioni, comuni ,  che accadrebbe? Pensiamo allora a quante persone abbiano necessità che questo governo non duri molto. La grande finanza a Londra sarà contenta di questo governo? La UE  lo sappiamo già come la pensa. Francesi e Tedeschi sono contenti che ci sia questo governo? Tutti coloro che avrebbero voluto continuare ad arraffare a bassi costi in Italia come la pensano? Molti grandi manager si sentono di dover temere qualcosa? Pensiamoci. P.S. una domanda all' ultimo governo oppure al penultimo o a quelli prima . Ma quale era la ragione di secretare (in tutto o in parte) il contratto di concessione autostrade?