A1 chiusa, bomba esplode prima del disinnesco

A1 chiusa, bomba esplode prima del disinnesco
Inside Over
28 Aprile Apr 2010 28 aprile 2010

Chiuso per oltre due ore il tratto dell'autostrada Milano-Napoli, tra Piacenza Nord e l’allacciamento con la A21. La chiusura, in entrambe le direzioni, è stata disposta per la rimozione di un ordigno bellico da 80 kg di fosforo che però è scoppiato prima del disinnesco: nessun ferito

Piacenza - Italia divisa in due. E' rimasto chiuso per oltre due ore il tratto dell'autostrada A1 Milano-Napoli, tra Piacenza Nord e l’allacciamento con la A21. La chiusura, in entrambe le direzioni, è stata disposta per la rimozione di un ordigno bellico. Viene effettuata una regolamentazione del traffico in entrata tra Milano sud e Piacenza nord in direzione di Bologna.

Lo scoppio prima del disinnesco La bomba è scoppiata prima che gli artificieri di Cremona potessero farla brillare. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Conteneva circa 80 chilogrammi di fosforo ed era di fabbricazione americana. L’ordigno è esploso appena dopo che i militari l’avevano imbragato per trasportarlo in un altro luogo. Se la bomba fosse esplosa qualche secondo prima avrebbe potuto provocare una tragedia.

Itinerari sostitutivi Nel corso della giornata Autostrade per l’Italia aveva consigliato i seguenti itinerari alternativi, in direzione di Bologna-Firenze: percorrere la A7 in direzione Genova, proseguire sulla A21 in direzione di Piacenza e rientrare successivamente in A1. In alternativa è possibile percorrere la A4 in direzione di Venezia, proseguire sulla A21 in direzione di Piacenza e rientrare successivamente in A1. Per gli utenti diretti in direzione di Milano si consigliano i percorsi inversi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu