Il rapper tunisino che le canta ai jihadisti

Il rapper tunisino che le canta ai jihadisti
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Gennaio Gen 2015 16 gennaio 2015

Karkadan, rapper milanese di origine tunisina, sfida con la musica i fondamentalisti islamici

“La mia intenzione era smascherare una grossa parte del mondo islamico che spesso nasconde un lato molto oscuro dal non mangiare maiale, non sniffare droga a non avere rapporti con i massoni”. A dirlo è stato Karkadan, giovane rapper milanese di origine tunisina, presentando la sua canzone I love jihad nel finale della trasmissione Agorà su Raitre. "Questi arabi che vogliono la gloria, fare gang per passare alla storia. Vogliono le Nike nuove, le donne, droghe, armi, bruciano bandiere mentre sparano col mitra che gli ha venduto Israele" è solo una delle frasi irriverenti sui fondamentalisti islamici che secondo il rapper milanese sarebbero dediti anche alla promiscuità. Nonostante la crudezza della sua canzone, Karkadan non ha paura di ripercussioni e racconta di aver ricevuto solo "le solite minacce su internet ma nulla di che". I love jihad, secondo l'autore,"racconta solamente una realtà che ho vissuto nel mio Paese, che ho visto e continuo a vedere”.

Tags

Correlati

Commenti

Commenta anche tu