Hamilton attacca Schumacher: "Sue vittorie poco pulite"

Hamilton attacca Schumacher: Sue vittorie poco pulite
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Novembre Nov 2015 04 novembre 2015

Le vittorie spesso possono dare alla testa. Forse perché un po’ troppo ringalluzzito dal terzo titolo conquistato, ogni volta che apre bocca Lewis Hamilton fa danni

Le vittorie spesso possono dare alla testa. Forse perché un po’ troppo ringalluzzito dal terzo titolo conquistato, ogni volta che apre bocca Lewis Hamilton fa danni. E dopo i proclami di onnipotenza e dei gestacci verso il compagno di scuderia, Nico Rosberg, è arrivato l’attacco frontale al Kaiser della F1 moderna Michael Schumacher. “Non ho mai avuto bisogno di fare le cose che faceva lui per vincere. Tutti i miei successi sono figli delle mie sole capacità” – la frase incriminata pronunciata dal pilota Mercedes al Kolner Express e subito fonte di scandalo tra i tanti tifosi del tedesco.

“Dovrebbe accendere il cervello prima di parlare e soprattutto imparare da lui – la pronta risposta del Presidente del fan club di Kerpen Reiner Ferling – Come si dice, la superbia andò a cavallo e tornò a piedi”. Di recente anche l'amico di famiglia Ross Brawn, ex direttore tecnico di Ferrari, ha parlato dello stato di salute di Schumacher con i giornalisti. Ai colleghi del Daily Express ha detto che disturba la famiglia il meno possibile, ma si tiene informato. “L'ho visto un paio di volte e la moglie Corinna a volte mi chiama per aggiornarmi sulle sue condizioni - ha detto l'ingegner -. Noi continuiamo ogni giorno a pregare perché si possa riprendere”.

Commenti

Commenta anche tu