Gb, le rubano il cappuccino in ufficio. La vendetta: "Stai bevendo latte materno"

Gb, le rubano il cappuccino in ufficio. La vendetta: Stai bevendo latte materno
22 Luglio Lug 2016 22 luglio 2016

Chi lavora in ufficio conosce alla perfezione le tecniche di occultamento del proprio pasto nel frigo comune, affinché non finisca nelle mani sbagliate. Dopo l'ennesimo furto del suo cappuccino preferito, una signora inglese ha reagito in modo estremo: "Caro ladro, non hai bevuto cappuccino..."

Lascia stare il pranzo dei tuoi colleghi, perché potrebbero arrabbiarsi oltremisura. Chi lavora in ufficio sa che una delle prime regole non scritte della condivisione del frigo è: "Se il cibo non è tuo, lascialo stare". Segue a ruota: "Se - invece - hai del cibo, nascondilo meglio che puoi". Nonostante i buoni propositi e le norme tacitamente condivise dai colleghi, c'è sempre qualcuno che cerca di fare il furbetto e - con l'atteggiamento da ladro di serie A - s'impossessa dei manicaretti succulenti dei compagni d'ufficio.

Questa la spiacevole vicenda in cui la signora B - ancora non identificata - si è trovata in mezzo. Da una settimana abbondante, un ladro sconosciuto le rubava il cappuccino (con crema di latte), lasciandola a bocca asciutta. Al contrario di molti suoi colleghi, che pur di non scatenare polemiche subiscono in silenzio le angherie d'ufficio, la signora B si è vendicata in modo geniale. Una mattina, attaccata alla bottiglietta del cappuccino, è stata trovato un post-it esilarante:

"Buongiorno! A chiunque si stia gustando il mio cappuccino da tutta la settimana... Sorpresa! Avete bevuto il mio latte materno. Spero vi sia piaciuto. Saluti!", con tanto di: "P.S., è organico, quindi niente paura".

La foto della nota, postata sul social Reddit, è diventata subito virale, con migliaia di condivisioni e commenti di solidarietà, vedi: "Succede sempre anche a me, hai fatto bene" o "Non vorrei mai averti come nemica, signora B".

Tags

Commenti

Commenta anche tu