F1, Rosberg trionfa a Monza davanti ad Hamilton e Vettel

F1, Rosberg trionfa a Monza davanti ad Hamilton e Vettel
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Settembre Set 2016 04 settembre 2016

Nico Rosberg ha vinto il Gran Premio d'Italia, 14° appuntamento del Mondiale di Formula 1 2016, sul circuito di Monza

Sul circuito di Monza Nico Rosberg conquista il Gran Premio d'Italia, 14° appuntamento del Mondiale di Formula 1. Il tedesco della Mercedes ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton, che era partito dalla pole position. Un posto sul podio per la Ferrari di Sebastian Vettel, terza davanti alla Rossa di Kimi Raikkonen. Per Rosberg si tratta della settima vittoria stagionale, la seconda consecutiva dopo quella in Belgio (21^ in carriera).

Quinto posto per la Red Bull di Ricciardo, a seguire Bottas (Williams), Verstappen (Red Bull), Perez (Force India), Massa (Williams) ed Hulkenberg (Force India). Il successo, primo a Monza nella sua carriera, permette a Rosberg di salire a 248 punti ed accorciare a due punti il distacco dal leader Hamilton (250). L'inglese non è riuscito a conquistare il terzo successo consecutivo sul circuito italiano, Vettel torna sul podio dopo cinque gare. Il successo, primo a Monza nella sua carriera, permette a Rosberg di salire a 248 punti ed accorciare a due punti il distacco da Hamilton, leader del Mondiale con 250 punti.

Il grande circo della Formula uno lascia l'Europa: prossimo appuntamento, il Gp di Singapore, in programma il 18 settembre.

"È un giorno speciale per me - dichiara raggiante Rosberg - finalmente ce l’ho fatta a vincere in Italia. Questo rende la mia giornata veramente fenomenale, grazie a tutti. Tutto è dipeso dalla partenza - aggiunge il tedesco della Mercedes - ho fatto una grandissima partenza e questo mi ha permesso di vincere".

"È incredibile - dice Sebastian Vettel - è il podio più bello del mondo. In Ferrari abbiamo i tifosi migliori del mondo, grazie. Quando penso di riuscire a battere le Mercedes? Ci stiamo provando duramente e stiamo facendo un ottimo lavoro - aggiunge il tedesco della Ferrari -. Dobbiamo fare di tutto, stiamo lottando. La Ferrari tornerà a vincere, non posso fare promesse, ma continuate a crederci, noi ci crediamo. Noi siamo Ferrari, grazie".

L'ordine di arrivo

1) Nico Rosberg (Mercedes) 1h 17'28''089
2) Lewis Hamilton (Mercedes) +00:15.070
3) Sebastian Vettel (Ferrari) 00:20.990
4) Kimi Raikkonen (Ferrari) 00:27.561
5) Daniel Ricciardo (Red Bull) 00:45.295
6) Valtteri Bottas (Williams) 00:51.015
7) Max Verstappen (Red Bull) 00:54.236,
8) Sergio Perez (Force India) 01:04.954
9) Felipe Massa (Williams) 01:05.617
10) Nico Hulkenberg (Force India) 01:18.656
11) Romain Grosjean (Haas) a 1 giro
12) Jenson Button (McLaren) a 1 giro
13) Esteban Gutierrez (Haas) a 1 giro
14) Fernando Alonso (McLaren) a 1 giro
15) Carlos Sainz Jr (Toro Rosso) a 1 giro
16) Marcus Ericsson (Sauber) a 1 giro
17) Kevin Magnussen (Renault) a 1 giro
18) Esteban Ocon (Manor) a 2 giri.

Ritiri: Daniil Kvyat (Toro Rosso), Pascal Wehrlein (Manor), Jolyon Palmer (Renault), Felipe Nasr (Sauber).

Tags

Commenti

Commenta anche tu