Multe pesanti per chi guida con le luci spente nelle strade urbane

Multe pesanti per chi guida con le luci spente nelle strade urbane
20 Settembre Set 2016 20 settembre 2016

Il codice della strada impone norme che molto spesso noi ignoriamo. Una ad esempio, è che ciclomotori, i motocicli, i tricicli e i quadricicli devono tenere sempre accese le luci

Ci sono obblighi che il codice della strada impone, ma che regolarmente ignoriamo: uno di questi è che alcuni veicoli devono sempre tenere le luci accese anche nei centri abitati.

Tutti sanno che gli automobilisti hanno l'obbligo di tenere sempre le luci accese durante la loro marcia. L'obbligo è contenuto in una norma ben precisa e riguarda l'articolo 152 del codice della strada. Tale disposizione, in particolare, impone l'utilizzo diurno delle luci di posizione, dei proiettori anabbaglianti e delle luci di targa e di ingombro fuori dai centri urbani. Perché nel centro cittadino è possibile non accedenderle fino a mezz'ora prima del tramonto.

Ma c'è qualcosa che tutti hanno sempre ignorato: i ciclomotori, i motocicli, i tricicli e i quadricicli devono tenere le luci accese di giorno anche nel centro abitato. La maggior parte delle persone che guida questo tipo di mezzi, invece, si comporta, erronamente, come gli automobilisti. Ma come spiega lo Studio Cataldi, con questo comportamento si rischia una sanzione di 41 o 168 euro.

Secondo quanto riportato dal sito, infatti, in questa multa sono caduti recentemente molti residenti dei comuni della pianura veronese, sanzionati a ripetizione sulla strada statale 434. Nonostante la rabbia manifestata da molti, alla fine sono stati costretti a pagare perché il codice della strada parla forte e chiaro.

Tags

Commenti

Commenta anche tu