Apple si prepara a sfidare Netflix

Apple si prepara a sfidare Netflix
14 Gennaio Gen 2017 14 gennaio 2017

In molti si pongono domande sul futuro dell'azienda e diverse analisi sostengono che nei prossimi anni potrebbe iniziare un periodo di rallentamento

Apple, che deve fare i conti con un rallentamento delle vendite di iPhone e iPad, comincia a guardare al di fuori del suo settore tradizionale e studia attività legate a film e programmi televisivi originali, con l'obiettivo ambizioso di giocare in futuro un ruolo di rilievo a Hollywood. Secondo indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, la programmazione dovrebbe essere disponibile per gli abbonati al servizio di streming musicale da 10 dollari al mese, che tra l'altro fatica a tenere il passo con la più grande rivale Spotify.

Apple Music include già un numero limitato di contenuti simili a documentari su musicisti, una programmazione comunque molto diversa da quella che Apple vorrebbe offrire in futuro.

Secondo le fonti sentite, il colosso tecnologico, che vorrebbe cominciare a offrire programmi originali già alla fine di quest'anno, ha avviato trattative negli ultimi mesi con produttori sull'acquisto dei diritti di programmi tv già scritti e si è fatta avanti con esperti di marketing di network televisivi e studi cinematografici.

Tutto questo, in un momento in cui l'azienda di Cupertino ha tagliato un importante traguardo. Da pochi giorni, infatti, sono passati dieci anni dal lancio del primo iPhone. Dopo due lustri lo smartphone di Apple è uno dei due telefoni più venduti, ma soprattutto ha fatto diventare Apple l'azienda più grande al mondo per capitalizzazione.

Nel 2006 il gruppo fondato da Steve Jobs valeva 70 miliardi. Oggi è un colosso con un valore di mercato di oltre 600 miliardi di dollari. Nel 2014, sempre grazie a iPhone, ha messo a segno il record di sempre negli utili con 18 miliardi di dollari.

Ma ora in molti si pongono domande sul futuro di Apple e diverse analisi sostengono che nei prossimi anni potrebbe iniziare un periodo di rallentamento (secondo alcuni già abbiamo visto negli ultimi trimestri) se non di declino.

Questo mentre le vendite di iPhone continuano a rappresentare due terzi dei ricavi di Apple e proprio nel 2017 potrebbe uscire la versione rivoluzionaria proprio per il decennale.

Tags

Commenti

Commenta anche tu