Londra, nasce la palestra del sadomaso. I clienti pagano 200 euro a seduta

Londra, nasce la palestra del sadomaso. I clienti pagano 200 euro a seduta
17 Gennaio Gen 2017 17 gennaio 2017

Nel nord della capitale britannica, un'atleta professionista ha deciso di fondare una palestra nella quale gli uomini vengono eccitati con pratiche piuttosto estreme. Il sesso è bandito, nelle stanze della sottomissione c'è soltanto grande eccitamento

A Londra ha aperto la palestra dedita alla sottomissione, qui gli uomini pagano per essere messi ko dalle donne vestite da Wonderwoman.

Si chiama The Submission Room, in italiano la stanza della sottomissione. Gli uomini che decidono di provare questa esperienza non solo vogliono essere avvinghiati per le feste e obbligati a rapporti estremi, ma amano essere presi per sfinimento. La proprietaria di questa palestra nel nord di Londra si fa chiamare Pippa the Ripper.

Intervistata dal Daily Mail, dice che questo genere di business sta esplodendo. Ogni settimana Pippa - spiega - di avere una ventina di clienti e ogni seduta costa quasi 200 euro. La wrestler professionista, durante le sue performance, indossa un costume da Wonderwoman per entrare al meglio nella parte. Perché la chiamiamo wrestler? Perché Pippa The Ripper è una vera e propria atleta.

A chi telefona in palestra per prenotare una seduta, chiede - per prima cosa - quale scenario desidera e quale delle 23 colleghe vuole affrontare perché oltre a lei ci sono altre wrestler pronte a soddisfare le fantasie più strane degli uomini. E le richieste sono le più insolite. Come si legge sul sito, gli uomini spesso chiedono che le wrestler indossino calze o gonne, ma spesso preferiscono il bikini. I clienti sono single, sposati o comunque impegnati in una relazione e vanno dai 19 ai 70 anni. Hanno tendenze sadomaso e molti hanno un'ossessione per i piedi.

Se durante le sedute il dolore è troppo intenso, i clienti possono chiedere di terminare il tutto, ma la maggior parte delle volte non desiderano che essere portate allo sfinimento. Ma è bene precisare che tra wrestler e clienti non si fa sesso, è tutta una questione di eccitazione. Ai clienti, infatti, piace essere dominati e contemporaneamente si dedicano all’esercizio fisico. Insomma, una vera e propria palestra dell'erotismo, dove sul più bello tutto finisce.

Tags

Commenti

Commenta anche tu