Ora Facebook porta la pubblicità anche nelle chat di Messenger

Ora Facebook porta la pubblicità anche nelle chat di Messenger
27 Gennaio Gen 2017 27 gennaio 2017

Facebook ha reso noto l'avvio di un "test molto piccolo" in Australia e Thailandia per vedere la reazione degli utenti se la pubblicità venisse inserita nelle chat Messenger. "Servirebbe a collegare con maggior facilità le aziende e le persone"

Le chat di Facebook potrebbero cambiare, l'azienda attraverso un comunicato stampa ha reso noto, infatti, l'avvio di un "test molto piccolo" in Australia e Thailandia, che consentirà alle imprese di piazzare inserzioni pubblicitarie sulla schermata iniziale della chat.

Questa novità, forse, non vi piacerà perché gli spot compariranno tra i nomi dei contatti preferiti (quelli con cui si messaggia di più, ndr) e quelli degli amici attivi, nello spazio dove solitamente vengono segnalati i compleanni. L'obiettivo di Facebook è quello di collegare con maggior facilità le aziende e le persone. Ma per gli utenti potrebbe essere una trovata fastidiosa.

Questo genere di progetto è stato già iniziato qualche tempo fa, quando sul social netowork più famoso al mondo sono comparsi i messaggi sponsorizzati e le news feed che permettono all'utente di finire direttamente su un altro sito. Ma perché proprio nelle chat di Messenger? Come spiega l'Huffingtonpost, ogni mese aziende e utenti si scambiano oltre un miliardo di messaggi via chat per questo inserire contenuti pubblicitari in quella posizione faciliterebbe il collegamento con informazioni pubblicitarie e sarebbe molto più proficuo.

L'azienda, però, ci tiene ad assicurare che nessun utente vedrà comparire la pubblicità all'interno delle chat con gli amici. Se il progetto andrà a buon fine, gli spot comparirano solo nello spazio dove ora si trovano i compleanni. Per Facebook non si tratta dell'unica novità in fase di test. Come riporta il sito Recode, in Irlanda sta sperimentando una funzione presa da Snapchat e già portata su Instagram: Stories, cioè il racconto della giornata con foto e video che scompaiono dopo 24 ore. Qui l'obiettivo di Facebook è a breve termine, ha spiegato un portavoce: "Vogliamo portare Stories nel resto del mondo nei prossimi mesi".

Tags

Commenti

Commenta anche tu