Kayak lancia la funzione per comprare i biglietti aerei all'estero

Kayak lancia la funzione per comprare i biglietti aerei all'estero
13 Febbraio Feb 2017 13 febbraio 2017

Kayak ha lanciato una funzione che permette di visualizzare le tariffe aeree proposte all'estero per compararle a quelle disponibili in Italia

Per comprare un biglietto aereo conveniente o una vacanza dal budget limitato sono sempre più visualizzati i siti per voli e viaggi online.

Kayak.com lancia oggi Kayak.eu, sito che per la prima volta nella storia dei motori di ricerca consente di visualizzare le tariffe aeree proposte all'estero (per ora in cinque Paesi: Italia, Francia, Spagna, Germania e Irlanda) e compararle con quelle disponibili in Italia, per poi acquistare il volo più conveniente.

La responsabile Kayak per l'Italia Gurhan Karaagac, ha commentato la nuova funzione: "In origine Kayak.eu era rivolto ai dipendenti. Ha riscosso tanto successo che abbiamo deciso di proporlo a tutti i nostri utenti che qui possono trovare la comparazione tra offerte internazionali e selezionare quella che meglio si adatta alle loro esigenze. A quel punto vengono rimandati al sito straniero dell' offerta selezionata e possono procedere all' acquisto".

Nel 2015, in Italia sono stati acquistati biglietti aerei online per un valore di 5,3 miliardi mentre nel 2016 si è arrivati a toccare i 6 miliardi. Skyscanner ha iniziato a offrire la possibilità della prenotazione diretta, cioè la possibilità di completare la transazione senza abbandonare il sito. "Al momento offriamo la prenotazione agevolata solo con alcuni dei nostri partner, fra cui British Airways e la compagnia low cost Scoot. Questo servizio è reso possibile dall' integrazione con il sistema di prenotazione Navitaire, che in futuro potremo proporre a tutte le compagnie che lo adottano".

L'amministratore delegato di Amadeus Italia Francesca Benati ha spiegato le nuove prospettive per i siti di viaggio online: "L'utente vuole tutto e subito: velocità e accuratezza dei risultati guidano le sue scelte. La tendenza è offrire risultati di qualità in millisecondi. Ma soprattutto si va nella direzione della sempre maggiore personalizzazione della ricerca".

La prossima innovazione del settore punta tutto sulle chat: "Stiamo studiando modi per offrire servizi agli utenti anche sulle piattaforme e chat su cui passano già molto tempo, tra cui Facebook Messenger e Slack», dice Karaagac. A breve, a proporci viaggi personalizzati e low cost in meno di un secondo sarà un chatbot, il programma che parla con il cliente.

Tags

Commenti

Commenta anche tu