La prossima Barbie diventa un ologramma che fa da assistente

La prossima Barbie diventa un ologramma che fa da assistente
21 Febbraio Feb 2017 21 febbraio 2017

Tra le caratteristiche, c'è anche quella di cambiare sempre aspetto: l'abbigliamento, il colore dei capelli e la tonalità della pelle, l'etnia e il tipo di corporatura

Dopo la versione connessa a internet e parlante del 2015, Barbie, che il mese prossimo compirà 58 anni, si fa immateriale, diventando un ologramma che funziona da assistente digitale. "Hello Barbie Hologram", presentata in questi giorni alla Toy Fair di New York, è una scatola in cui compare l'ologramma di Barbie, in grado di intrattenere i bambini e rispondere alle loro domande.

Proprio come succede con gli assistenti virtuali per adulti come Siri di Apple e Cortana di Microsoft, l'ologramma comprende quello che le viene detto e può rispondere a precise domande, ad esempio sulle previsioni del tempo o sulle notizie del giorno.

Una volta chiamata, l'ologramma può anche far divertire le bambine ballando su vari stili musicali, o prendere nota di impegni e appuntamenti per poi ricordarli.

Tra le caratteristiche dellla "bambola" c'è anche quella di cambiare sempre aspetto: l'abbigliamento, il colore dei capelli e la tonalità della pelle, l'etnia e il tipo di corporatura.

Con una app i genitori possono mettere dei paletti ai figli, ad esempio stabilendo a che ora Barbie Hologram va a nanna e smette di interagire con i bambini.

Per Mattel non si tratta del primo aggiornamento hi-tech della bambola. Due anni fa l'azienda di giocattoli mise in commercio una Barbie dotata di connessione a internet e intelligenza artificiale per renderla capace di fare conversazione, mentre l'anno scorso ha lanciato la casa hi-tech, con ascensore, forno e luci azionabili grazie a comandi vocali.

Tags

Commenti

Commenta anche tu