Pause sesso per motivare i lavoratori: succede in Svezia

Pause sesso per motivare i lavoratori: succede in Svezia
23 Febbraio Feb 2017 23 febbraio 2017

Una singolare iniziativa arriva in Svezia: delle pause sesso, oltre a quelle caffé, per incentivare la produttività dei lavoratori

Pause si puro relax sessuale, quelle che gli svedesi potrebbero prendersi lecitamente dal lavoro, così da sfogare tensioni e malumori professionali. Questa la proposta singolare del consigliere comunale Per-Erik Muskos, della città di Övertorneå, in Svezia: il 42enne è convinto dell'effetto benefico che questa normativa potrebbe apportare. Un'idea forse singolare ma che, secondo molti studi, potrebbe giovare sia alla salute del singolo che della coppia. I lavoratori potrebbero concedersi una pausa di un'ora per raggiungere i rispettivi partner e, approfittando dell'assenza dei figli, godere di attimi di pura e bollente privacy.

Un'idea che ha strappato più di un sorriso, ma che abbraccerebbe le richieste di molti lavoratori. Un sondaggio avviato all'inzio dell'anno avrebbe confermato la necessità di sesso sul posto di lavoro: una percentuale piuttosto alta di dipendenti, infatti, ammetterebbe di masturbarsi in bagno. Pratiche di piacere ma anche necessità per allentare stress e tensione lavorativa. Secondo Per-Erik Muskos, sfogare le proprie angosce con il sesso gioverebbe alla produttività, inoltre potrebbe incrementare il numero delle nascite in Svezia.

Nonostante l'atteggiamento liberale degli svedesi, che possono avvalersi di un orario lavorativo ridotto a sei ore al giorno e svariate pause caffè, il trend non è così positivo. A quanto pare la voglia di fare l'amore sta scemando, con un calo della pratica pari al 24% rispetto al 1996. Inoltre, la proposta del consigliere comunale è stata ampiamente criticata perché non è possibile controllare ciò che decidano di fare i dipendenti. Se davvero vogliano dedicare del tempo al sesso, oppure se gestire il momento di pausa in altri modi: ad esempio passeggiando, dormendo o semplicemente mangiando.

Tags

Commenti

Commenta anche tu