Al "Cortinametraggio" saranno scelti i vincitori degli Oscar del cinema breve

Al Cortinametraggio saranno scelti i vincitori degli Oscar del cinema breve
9 Marzo Mar 2017 09 marzo 2017

Il festival sulle Dolomiti, dal 20 al 26 marzo, selezionerà i migliori corti di commedia, web series e videoclip. Tra gli ospiti, gli attori Alessandro Preziosi, Giorgio Pasotti, Maria Grazia Cucinotta, Gabriella Pession, Elena Sofia Ricci e il regista Paolo Genovese

Si prepara a Cortina d’Ampezzo l’apertura del Festival dei Corti, che assegna gli Oscar del cinema breve ai migliori cortometraggi italiani e in passato ha già individuato talenti emergenti, protagonisti di opere giovani. Quella dal 20 al 26 marzo sarà un’edizione speciale, perchè si festeggiano i 20 anni dalla nascita della manifestazione ideata da Maddalena Mayneri nel 1997, arrivata al top tra le rassegne nazionali del settore.

Alla settimana di intrattenimento e cultura cinematografica parteciperà una serie di vip, come gli attori Alessandro Preziosi, Giorgio Pasotti, Maria Grazia Cucinotta, Gabriella Pession, Elena Sofia Ricci e il regista Paolo Genovese. Alcuni di loro sono ritratti nelle foto inedite, rigorosamente in bianco e nero, di Adolfo Franzò, esposte nella mostra «Ciao maschio. Il Cinema italiano ritratto al maschile».La dodicesima edizione di Cortinametraggio, si svolgerà tra proiezioni, incontri, mostre, workshop, omaggi e curiosità, soprattutto tra il quartier generale del Grand Hotel Savoia e il cinema Eden, ma si allargherà a tutta la cittadina delle Dolomiti, dalle gallerie d’arte alle discoteche.

Sono tre le sezioni previste: protagonisti saranno i 15 Corti di commedia, selezionati tra 450 da Vincenzo Scuccimarra, le 3 Web series scelte tra 50 presentate e, novità assoluta di quest’anno, i 20 Videoclips selezionati tra 200 dal coordinatore Cosimo Alema, regista di pubblicità e Videoclip. Le giurie saranno come al solito composte da attori, registi, giornalisti e professionisti del settore. Anche quest’anno sarà attribuito un importante premio che prevede la circolazione di un corto scelto dall’Anec-Fice in 450 sale cinematografiche d’essai. Grande attenzione anche alla musica con il Premio assegnato alla Miglior colonna sonora.

«Sono lieta di annunciare- ha detto Maddalena Mayneri, alla conferenza stampa di presentazione dell’evento - che abbiamo presentato la nostra candidatura al ministero della Cultura per proporci come Festival ospitante della cerimonia di premiazione della Miglior sceneggiatura “Generazione 2“ . Riteniamo che sia un passo importante per dare la possibilità a nuove voci che vengono dall’estero di esprimersi in un contesto come Cortinametraggio, che ha fatto dello scouting e dell’individuazione di nuovi talenti un punto centrale del suo programma».

Scuccimarra ha invece sottolineato che «questa edizione del festival conferma come registi, attori, sceneggiatori, autori della fotografia e musicisti, non solo iniziano facendo dei corti ma continuano, una volta affermati, a dedicarsi al formato breve, per essere liberi di esprimersi al meglio senza i vincoli, i tempi e i condizionamenti delle produzioni più impegnative».

In programma ci sarà anche una serata speciale in collaborazione con Rai Cinema, dedicata alla violenza sulle donne, con la proiezione dei corti «L’amore che vorrei» di Gabriele Pignotta e «L’ultimo pianto» di Gianni Ippoliti e del medio metraggio «L’amore rubato» di Irish Braschi, interpretato da Elena Sofia Ricci, Gabriella Pession, Chiara Mastalli e Stefania Rocca ed ispirato all’omonimo romanzo di Dacia Maraini. Inoltre, Paolo Genovese incontrerà il pubblico in una serata Twin Set nella quale sarà proiettato il corto di 8 minuti realizzato dal regista che si chiama «Per sempre», titolo paradossale visto che parla dell’affido, di per sè temporaneo, di un bambino ad una donna, la cui vita cambia dopo questo incontro.

A Cortinametraggio è atteso tra gli altri David Parenzo, conduttore con Giuseppe Cruciani della popolare trasmissione «La Zanzara» su Radio24. Nella serata del gala finale si esibiranno il mago Walter di Francesco ( The Mentalist) e il principe Maurizio Agosti Montenaro Durazzo, più noto come Prince Maurice. Nella serata del 24 al locale Bilbò ci sarà poi PapaDj, autore del programma «Buddha Bar» di Radio Montecarlo.Tutte le sere la sala cinematografica sarà aperta gratuitamente a tutti quelli che vorranno contribuire alla scelta dei vincitori del Premio del pubblico.

Originale l’idea, in programma, di una singolare triangolazione tra cinema, arte e vino in un appuntamento alla Galleria d’arte Contini in cui film, quadri e bicchieri di rosso e di bianco selezionati saranno accostati tra loro in base alle comubni caratteristiche.

Quest’anno, infine, è stata siglata la nuova partnership tra Cortinametraggio e la località turistica di Pietrasanta (Lucca), che ospiterà una due giorni dedicata ai cortometraggi, assegnando un premio in bronzo realizzato da un artista locale in occasione di una full immersion di corti, che sarà organizzata tra giugno e settembre in Versilia.

Tags

Commenti

Commenta anche tu