"Israele, il cancro": e Anpi concede il patrocinio al film antisemita

Israele, il cancro: e Anpi concede il patrocinio al film antisemita
Inside Over
9 Marzo Mar 2017 09 marzo 2017

L'associazione dei partigiani concede il patrocinio in cui la storia di Israele viene presentata come un tumore: e l'Arci collabora

Può la sezione dell'Anpi "Valle Elvo e Serra" dell'Associazione nazionale Partigiani d'Italia concedere il patrocinio a un film dal titolo "Israele, il cancro", il cui obiettivo dichiarato è quello di raccontare "l'occupazione nazista della Palestina" come se fosse un tumore?

Di certo non dovrebbe, ma è già accaduto. Questa la denuncia di Goffredo Buccini in prima pagina sul Corriere della Sera, dove si racconta dell'incredibile vicenda di una pellicola antisemita che viene proiettata da mesi nelle sale cinematografiche di tutta Italia, ottenendo per di più patrocini discutibili e discussi.

Lo spettacolo in programma per domani all'istituto scolastico "Quintino Sella" di Biella è stato bloccato dalla Provincia, che è competente per quanto riguarda gli edifici, ma secondo la ricostruzione del quotidiano di via Solferino il film su Israele ha già goduto di una presentazione nei municipi di Napoli e Recanati, entrambi governati dal centrosinistra. E anche a Biella, sfrattato dalla scuola, ha trovato spazio in un circolo Arci.

Ora, per una pellicola che descrive settant'anni di vita dello Stato dalla Stella di David come una metastasi, arriva l'incredibile endorsement, sia pure a livello locale, di un'associazione che dovrebbe avere la lotta contro gli antisemitismi di ogni genere nel proprio dna.

Tags

Commenti

Commenta anche tu