Spring make-up: gli errori da evitare

Spring make-up: gli errori da evitare
13 Marzo Mar 2017 10 giorni fa

Cambiamo gli abiti, cambiamo anche la beauty routine

Un minuto di primavera dura spesso più a lungo di un’ora di dicembre una settimana di ottobre un anno di luglio un mese di febbraio recita un verso di Jacques Prévert. Quando il sole splende (ma non fa troppo caldo), le giornate si allungano, i fiori sbocciano sugli alberi, sembra che tutto diventi più piacevole, la gente sembra quasi sorridere e pare più facile capire Prévert. Anche se non è ancora Primavera, ci siamo quasi.

Pian piano mettiamo via i cappotti, le sciarpe, i maglioni ma in quanto alla beauty routine non sempre scegliamo i prodotti giusti per questo periodo. Per lo stesso principio per cui non indossiamo un piumino ad agosto, calibriamo le esigenze della nostra pelle anche in base alle temperature. Ecco gli errori da evitare per affrontare con un make-up impeccabile la tanto agognata Sprintime:

Primer addio! O meglio, siliconi addio. Applicare il primer per far durare il trucco è un ottimo metodo. Peccato che la maggior parte di essi sia a base di siliconi, non adatti alle alte temperature. Preferite quelli a base d'acqua per evitare di seccare troppo la pelle e di peggiorare la situazione.

Molto grave, ma molto molto grave scegliere una crema idratante senza protezione solare. Che siate su un'isola caraibica o tra i fiordi in Scandinavia il vostro diktat deve essere protezione, soprattutto per il viso. In questo periodo in cui comincia ad esserci un po' di sole, applicate un filtro medio-alto prima di uscire e magari nuovamente dopo qualche ora se rimanete in giro. Se siete al mare, in piscina in montagna ça va sans dire...

Già trovare un fondotinta perfetto per la nostra pelle è come vincere alla lotteria. Se vi dicessimo che ne servirebbe uno per ogni stagione? È la realtà, qualcuno deve pur dirvela, fatevene una ragione. Non potete indossare lo stesso prodotto da gennaio a giugno senza patirne. La coprenza andrebbe alleggerita sempre di più man mano che arriva il caldo, anche Biancaneve cambia colorito a seconda del periodo, così anche noi. Per evitare sprechi, prendete tutte le vostre boccette e trasformatevi nel Piccolo chimico, con un po' di prove troverete il miscuglio perfetto per la vostra pelle del momento. Unica accortezza: attenzione a mixare fondotinta a base d'acqua con quelli a base oleosa, proprio come la maionese, il più delle volte impazziscono.

La primavera fa venire voglia di colore. Beh, attenzione a non esagerare. Non tutte sanno cavarsela con i colori pastello. Vada per la manicure ma con i rossetti e gli ombretti viola, blu, verdi, arancio, serve un po' di attenzione e soprattutto molta, molta parsimonia. Giusto per capirci Niki Minaj non va presa ad esempio.

Last advice il bronzer o, come viene chiamata qui da noi, la terra. Ecco, in questo periodo si vedono degli esemplari di 'iper bonzing' notevoli ovvero dosi extra di coloriti artificiali. Volere sembrare più abbronzate non significa utilizzare la cazzuola al posto del pennello. Fate un respiro profondo, sfumate e soprattutto non scegliete dei prodotti troppo scuri e glitterati altrimenti in estate il carbone sarà l'ultima tonalità a cui vi appiglierete per un effetto Caraibi in città.

Tags

Commenti

Commenta anche tu