Inter che vince non cambia Pioli rilancia l'assalto alle prime

18 Marzo Mar 2017 18 marzo 2017

«Siamo a metà del percorso, mancano dieci partite e i conti li faremo alla fine». Il mantra è sempre lo stesso, la concentrazione anche. Stefano Pioli rilancia e, alla vigilia della sfida contro il Torino, anticipo della 29ª giornata, cerca di calmare uno spogliatoio decisamente effervescente visti gli ottimi risultati con l'ex Parma in panchina: «La classifica sta dimostrando che le prime cinque continuano a vincere sempre ha precisato Pioli a Premium quindi sono tutte ottime squadre; le prime tre non sono lì per caso, e per questo motivo, noi dobbiamo fare qualcosa di importante cercando di fare più».

Intanto il tecnico, ad Appiano Gentile, ha provato in allenamento la formazione già vista contro l'Atalanta. Molto probabile dunque l'impiego degli stessi uomini, schierati con il 4-2-3-1 con Handanovic in porta, la linea difensiva composta da D'Ambrosio, Medel, Miranda e Ansaldi; la diga di Gagliardini e Kondogbia in mediana a coprire Candreva, Banega e Perisic, che agiranno alle spalle di Icardi.

Uno schieramento che ha dato tante soddisfazioni a Pioli, divenuto un beniamino del popolo nerazzurro: «E i cori di domenica scorsa mi hanno emozionato precisa il diretto interessato . Il mio futuro? Ne parliamo. Io rimango concentrato sul presente, c'è la volontà di gettare delle basi sulle quali costruire qualcosa di più grande». Prima testa e cuore alla sfida contro il Torino: «Loro in casa hanno fatto tanti punti, dovremo mettere in campo la miglior prestazione possibile».

LT

Commenti

Commenta anche tu