E Macron rilancia la leva obbligatoria (un mese) per tutti i giovani

E Macron rilancia la leva obbligatoria (un mese) per tutti i giovani
19 Marzo Mar 2017 19 marzo 2017

Il favorito alla corsa all'Eliseo sfrutta l'emergenza

Vent'anni dopo la soppressione del servizio militare voluta da Jacques Chirac, il candidato di En Marche! gioca un asso per parlare a una Francia sconvolta dalla violenza. Emmanuel Macron propone di ristabilire la leva obbligatoria, in versione light: un mese per uomini e donne. Entro tre anni dalla maggiore età tutti i francesi dovranno rispondere alla chiamata. Per «disporre, in caso di crisi, di una riserva complementare da mobilitare». Nel programma di inizio marzo parlava solo di aumento delle spese militari. Ma ieri in una giornata in cui l'operazione Sentinelle ha riacceso i riflettori sulle divise, con i militari dipinti come protettori universali Macron chiama alle armi 600mila giovani. Tanti sarebbero coinvolti dal provvedimento che, se eletto, entrerebbe in vigore «entro l'anno prossimo». Costa tra i due e i tre miliardi di euro l'anno, precisa il candidato favorito per l'Eliseo col 62%.

Commenti

Commenta anche tu