Italia, Ventura: "Chi viene convocato e si atteggia da divo non ha capito nulla"

Italia, Ventura: Chi viene convocato e si atteggia da divo non ha capito nulla
20 Marzo Mar 2017 9 giorni fa

L'Italia di Ventura è pronta ad affrontare l'Albania, in un match valido per le qualificazioni ai Mondiali del 2018, e l'Olanda in un'amichevole di lusso

L'Italia di Gian Piero Ventura giocherà due partite nell'arco di 4 giorni: venerdì 24 marzo, allo stadio Renzo Barbera di Palermo, affronterà l'Albania di Gianni De Biasi in una sfida valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2018 in Russia, mentre martedì 28 marzo, ad Amsterdam, giocherà in amichevole contro l'Olanda. Il commmissario tecnico ha fatto le sue scelte ed ha convocato 25 calciatori per queste due partite fondamentali per Ventura per valutare chi sia da nazionale o meno.

Ventura, ai microfoni de La Repubblica, ha toccato diversi argomenti tra cui i giovani e Mario Balotelli: "La ‘Sperimentale’ non è la vetrina per chi non ha spazio nei club. Però dà adrenalina, entusiasmo, autostima, occasioni. Se uno dopo la chiamata si atteggia a divo, non ha capito niente. C’è un’infornata di talenti vogliosi di imparare. E mai come quest’anno le squadre rimettono in rampa di lancio gli italiani. Balotelli? È giusto che io provi a recuperare il suo talento: non è un esordiente ed è un peccato perderlo. Ma le grandi squadre vincono con gruppo, regole e organizzazione".

Tags

Commenti

Commenta anche tu