Rai1, "Perché scegliere donne dell'Est": polemiche su Paola Perego

Rai1, Perché scegliere donne dell'Est: polemiche su Paola Perego
20 Marzo Mar 2017 3 giorni fa

Bufera su Paola Perego e su Rai1. Il servizio sulle donne dell'Est criticato sui social: "Sono meglio perché non frignano e fanno le casalinghe"

"Sono rubamariti o mogli perfette"? La domanda, riferita alle "donne dell'Est", è il sottotitolo di un servizio andato in onda su Rai1 destinato a far discutere. Anzi, che ha già fatto discutere e continua a infiammare i social network. Tanto che Lucio Presta, agente e marito di Paola Perego, ha annunciato la decisione della tv di Stato di chiudere il programma. E lo ha confermato pure il direttore della Rai, Antonio Campo Dall'Orto: "Gli errori si fanno, e le scuse sono doverose, ma non bastano - ha detto - occorre agire ed evolversi. La decisione di chiudere Parliamone Sabato non è infatti solo la semplice e necessaria reazione ai contenuti andati in onda lo scorso sabato, contenuti che contraddicono in maniera indiscutibile sia la mission del Servizio Pubblico che la linea editoriale che abbiamo indicato sin dall'inizio del mandato".

La gaffe di Rai1

Durante la puntata di Parliamone sabato condotta da Paola Pergeo sul primo canale della tv di Stato, gli ospiti in studio e i telespettatori di Rai1 si sono trovati di fronte ad un tema particolare: i motivi secondo cui gli uomini italiani preferirebbero le donne straniere. Ed ecco il titolo: "La minaccia arriva dall'Est. Gli uomini preferiscono le straniere". Passi e il tema e pure la discussione. Quello che ha irritato i social network è piuttosto l'infografica andata in onda. Sei dettgliati punti che spiegano, secondo gli autori, il perché di questa "invasione" amorosa dagli ex Paesi dell'Unione Sovietica. Maledetta Urss. Ecco l'elenco dei "motivi per scegliere una fidanza dall'Est": 1) Sono tutte mamme ma, dopo aver partorito, recuperano un fisico marmoreo; 2) Sono sempre sexy: niente tute né pigiamoni; 3) Perdonano il tradimeto; 4) Sono disposte a far comandare il loro uomo; 5) Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa; 6) Non frignano, non s appiccicano e non mettono il broncio. Amen.

La discussione in studio

In studio come ospiti c'erano Marta Flavi, il direttore di Novella 2000 Roberto Alessi, l'ex Miss Italia Manila Nazzaro, una ragazza di origine ucraina, una coppia con lui di Savona e lei siberiana e l'attore Fabio Testi. Passino le sviste sulle ex fidanzate di Testi, come Anita Ekberg, scambiata dalla Perego per una donna dell'Est anche se di origine svedese. E poi si parla di Donad Trump, due volte sposato con mogli dei balcani come l'attuale first lady Melania. Il fatto è che se la scheda andata in onda era di pessimo gusto, il dibattito in studio non è andato meglio. Tra perle tipo "moglie e buoi dei Paesi tuoi" e racconti di un amico in bordelli russi con la fidanzata moscovita, Fabio Testi si è chiesto: "Come fai a non innamorarti di una donna così, giustamente?".

Le polemiche in Rete

Già. Nuova interessante analisi su Rai1: "Il problema - ha commentato Testi - è che le nostre donne sono troppo bene abituate agli uomini italiani. Gli uomini italiani amano la donna, la femmina. Se si incontrano, l'uomo la guarda dal basso verso l'alto mentre la donna russa non viene mai guardata in questo modo. L'altra cosa, importantissima - aggiunge Testi - se per caso l'uomo italiano ha qualche difficoltà nell'approccio finale con la donna, la brutta figura la fa l'uomo. Mentre se una donna russa vede che l'uomo non riesce a ottenere l'orgasmo, è lei che si sente in colpa. La femminilità esce in un altro modo". Ovviamente la Perego non era d'accordo. E così la trasmissone si conclude con un suggerimento. Se volete una ragazza perfetta, bella e servizievole che viene lì da dove sorge il sole, basta iscriversi alle agenzie di collegamento online al modico prezzo di tremila euro. Che non sono pochi. Inanto su Twitter è montata l'indignazione: "Fuori i nomi degli autori, e domani tutti a casa, la Perego per prima", ha twittato la scrittrice Silvia Ballestra. In giornata sono arrivate le scuse del direttore di Rai1, Andrea Fabiano: "Gli errori vanno riconosciuti sempre, senza se e senza ma. Chiedo scusa a tutti per quanto visto e sentito a #Parliamonesabato".

Tags

Correlati

Commenti

Commenta anche tu