Truffa ad anziano, arrestata a Taranto donna rumena

Truffa ad anziano, arrestata a Taranto donna rumena
20 Marzo Mar 2017 20 marzo 2017

L'uomo era stato narcotizzato con un cocktail di sonniferi

Intossicazione da benzodiazepine, sostanza con proprietà sedative, ipnotiche e ansiolitiche: è la prognosi accertata dai soccorritori di un anziano uomo di Taranto, vittima di tre donne di origine rumena.

Ramona Buruiana, 29enne, è una delle donne ora in carcere. Denunciata perché responsabile di truffa aggravata e lesioni personali.

I due si sono conosciuti la scorsa estate mentre l'uomo passeggiava sul lungomare della città. La rumena aveva avvicinato l'uomo mentre era insieme ad altre due connazionali e un bambino.

Approfittando della necessità che l’anziano aveva di trovare una persona che lo aiutasse nelle faccende domestiche, le tre donne sono riuscite a carpire la sua fiducia e a recarsi a casa dove l'uomo è stato narcotizzato con farmaci per epilettici, come la benzodiazepine. L'anziano si è svegliato solo il mattino seguente, privo di indumenti e in uno stato di torpore psicofisico. Ha chiesto aiuto ai vicini. E da subito si è accorto di essere stato derubato della pensione appena ritirata ( pari a 626euro), delle chiavi della sua autovettura e di una social card, sulla quale era depositata la somma di 35euro.

Ad incastrare una delle donne, un tatuaggio sul braccio e il sistema di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali. Le indagini proseguono per identificare la sua complice e per accertare se altri anziani siano stati vittime di analoghe truffe.

Tags

Commenti

Commenta anche tu