Milano aspetta Francesco

21 Marzo Mar 2017 2 giorni fa

La città si prepara all'arrivo del Pontefice. Un'app per la messa Ma i giovani non si fidano delle istituzioni e temono il futuro

Milano aspetta Francesco, che arriverà in città sabato 25 marzo alle 8, atterrando all'aeroporto di Linate, per poi ripartire alle 18 e 30. Una giornata molto intensa, durante la quale il Papa sarà alle Case bianche di via Salomone, in Duomo per l'Angelus, a san Vittore dove pranzerà con i detenuti, alla Messa al Parco di Monza, a San Siro per l'incontro con i ragazzi della Cresima. Cuore dalla giornata, perché aperto a tutti, sarà l'incontro della Messa a Monza. Adesso le iscrizioni sono aperte a e libere. Nello spirito della Chiesa in uscita che è il cuore del pontificato di Francesco, si potrà partecipare iscrivendosi da soli, on line o attraverso l'app Papa Milano. «Per soddisfare il desiderio di Francesco di incontrare ciascuno e l'attesa dei tanti fedeli di poterlo ascoltare, gli organizzatori danno da lunedì 20 marzo (cioè da ieri, ndr) la possibilità a tutti di iscriversi anche on line» spiegano dalla Diocesi.

«Sarà a San Siro per l'incontro con i cresimandi il «vero nodo» della visita di Papa Francesco. Centinaia di ragazzi prenderanno la parola e disegneranno la Milano del futuro» osserva il sociologo Aldo Bonomi durante un incontro a Palazzo Marino. Ma chi sono i giovani milanesi? Se l'è chiesto l'Osservatorio Giovani dell'Istituto Toniolo. Ragazzi che vivono in una condizione più favorevole rispetto ai coetanei.

Commenti

Commenta anche tu