Per i giovani l'orologio e il bracciale «salvavita»

29 Marzo Mar 2017 28 giorni fa

Michela Traina

Ivano Labruna è presidente di SalusBank e amministratore unico di Helpcodelife. La persona giusta per raccontare come sia nata l'idea del bracciale salvavita. «SalusBank - afferma - nasce nel 2004 in Svizzera occupandosi di gestione e storage di dati sanitari. In seguito, attraverso accordi con aziende del settore medicale americane, abbiamo inserito nell'offerta SalusBank servizi di telemedicina. Nonostante ciò, nel 2015, ci siamo accorti che un vasto target di persone era poco presente tra i nostri abbonati. A questo punto, ci siamo rivolti a un'agenzia di comunicazione specializzata e insieme abbiamo disegnato un nuovo logo, un hashtag (#) legato alla parola help creando cosi la nuova azienda Helpcodelife.

L'obiettivo era quello di comunicare con i giovani e far indossare qualche cosa che potesse essere legato all'emergenza, compresi i ragazzi ultra-sani. Per questo motivo abbiamo scelto come metodo di trasmissione un QR code e, successivamente, dopo aver informato tutti gli operatori di primo soccorso, compresi i centri di pronto soccorso, abbiamo realizzato dei bracciali di differenti materiali e modelli che spaziano dal silicone al bracciale superfashion. In seguito abbiamo fatto diventare questo oggetto un dispositivo medico certificato e siamo entrati nelle farmacie». «Quali novità stiamo preparando? Nei prossimi mesi Helpcodelife entrerà in una catena di negozi molto importante nel settore abbigliamento young. Per far questo abbiamo attivato un progetto con un'importante scuola di grafica e moda milanese, dove saranno i giovani stessi a disegnare e progettare il nuovo bracciale, oltre che a studiare la comunicazione del prodotto sui social per i loro coetanei. Ci stiamo preparando molto intensamente per Cosmofarma 2017 dove l'anno scorso abbiamo vinto il primo premio nella categoria Medical Device. Quest'anno ci presenteremo con il Bracciale e l'Orologio Magico, due prodotti dedicati al mondo dei bambini. Il Bracciale Magico sarà sempre un bracciale salvavita, ma riporterà i personaggi dei cartoni animati preferiti, in modo che l'attenzione del bambino sia focalizzata sul suo eroe preferito e non sul fatto che indossandolo contenga informazioni mediche o i contatti di emergenza dei genitori. L'Orologio sarà un dispositivo medico molto sofisticato in quanto conterrà un localizzatore Gps e una serie di sensori che controlleranno l'attività fisica del bambino creando concorsi, stimoli e premi. Il Gps permetterà al genitore di controllare il proprio figlio attraverso la nuova app dedicata. E arriveranno prodotti per cani e gatti».

Commenti

Commenta anche tu