8 Bit: Halo Wars 2

8 Bit: Halo Wars 2
30 Marzo Mar 2017 30 marzo 2017

Halo Wars 2 (Microsoft Studios) è il sequel di quell’Halo Wars (spin-ott del famoso franchise) che fu un grande azzardo nel mondo dei videogiochi su console

Halo Wars 2 (Microsoft Studios) è il sequel di quell’Halo Wars (spin-ott del famoso franchise) che fu un grande azzardo nel mondo dei videogiochi su console. Quel titolo, infatti, che era stato sviluppato da Ensemble Studios, nonostante fosse un RTS, ovvero real time strategy game, venne lanciato nelle piattaforme prive di mouse e tastiera, ma dotate di pad. Si sa che chi non risica non rosica e, sorprendentemente, il gioco acquisì un grande successo, tanto da convincere la Microsoft a riproporne un seguito, sviluppato da Creative Assembly, che, incredibilmente, riesce non solo a riproporre quanto di positivo era già stato fatto dal primo capitolo, ma anche ad aggiungere altri elementi che rendono ancora più godibile il gioco.
La campagna si svolge nel 2559, ovvero 28 anni dopo gli eventi di Halo Wars, quando l’equipaggio della Spirit Of Fire si risveglia da una stasi criogenica dopo aver ricevuto un misterioso segnale d’aiuto.Il capitano Cutter decide di mandare la squadra rossa a indagare, facendo così la conoscenza della nuova IA, Isabel, subentrata alla precedente Serina, che riassume gli avvenimenti accaduti nell’ultimo ventennio, fornendo un chiaro riassunto a que giocatori che non si fossero cimentati nel prequel. La guerra tra Covenant è finita, ma, in compenso, un Jiralhanae di nome Atriox ha preso il potere con l’obiettivo di ridare vita alla sua specie, riuscendo inoltre a persuadere con le sue idee anche alcuni Shangheili. Atriox è ben determinato a vincere la guerra e, affiancato da Decimus e Let’Voltir, tenterà di sopraffare i nostri soldatiIl gameplay è più vario rispetto al primo capitolo. Avremo diversi veicoli con i quali spostarci, obiettivi secondari impossibili da completare tutti in una missione che ci spingeranno a riprovarle e campi di battaglia che spaziano dai più ampi ai più stretti anche se diventa decisamente tutto più interessante solo nella seconda parte della campagna.
I requisiti fondamentali per giocare al meglio sono la conoscenza del livello, la gestione dell’economia, la diversificazione dell’esercito e i poteri dei leader, ovvero bonus difensivi, unità extra, cure mediche o potenti attacchi che vi salveranno la pelle in più di un’occasione. Le risorse a noi disponibili saranno i rifornimenti, necessari per acquistare strutture e addestrare unità, mentre l’energia sarà utile ai potenziamenti degli edifici e all’addestramento di unità speciali. Sarà importante, dunque, gestire al meglio questi due fattori per creare un esercito efficiente e allo stesso tempo utile a vincere le battaglie.
Anche il multiplayer è ben curato e potremmo decidere se giocare online o offline le diverse modalità di gioco, ovvero controllo, deathmatch, roccaforti e la nuova blitz.
Questa modalità rivoluzionaria mischia il gioco di carte con il mondo di Halo, richiamando alla mente il gameplay di Clash Royale, notissimo gioco della Supercell per mobile, con lo scopo, però, di controllare più obiettivi possibili per arrivare a 200 punti e vincere la partita. Ogni giocatore dovrà, infatti, costruirsi un deck di carte, ad ognuna della quali è associato un valore energetico, e giocarle tenendo contro del rapporto costo/utilità; inoltre, non mancheranno i leader che, come nella campagna, andranno a potenziare i nostri mazzi di bonus e cambiare le sorti delle battaglie con altri effetti. Halo Wars 2 è riuscito, quindi, a completare l’acerbo capitolo precedente inserendo più dinamicità nel gameplay e arricchendo la parte narrativa, senza contare, inoltre, la nuova modalità blitz che sicuramente appassionerà i novellini, ma anche i veterani degli RTS.

Tags

Commenti

Commenta anche tu