Lo spread segna un nuovo record al rialzo dal gennaio 2014

Lo spread segna un nuovo record al rialzo dal gennaio 2014
12 Aprile Apr 2017 12 aprile 2017

Il differenziale tra i titoli decennali tedeschi e italiani segna un nuovo record da gennaio 2014 a causa delle tensioni internazionali

Corre ancora verso l'alto lo spread tra Bund e Btp. Il differenziale tra i titoli di Stato tedeschi e italiani rompe la soglia dei 210 punti base e segna un nuovo record da oltre tre anni, raggiungendo livelli che non si vedevano da gennaio 2014.

Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (Isin IT0005240830) e l’omologo tedesco è salito fino a 211 punti base a ridosso dell’asta in cui il Tesoro ha piazzato titoli a medio lungo termine per 10 miliardi di euro e adesso si attesta poco sotto quel livello, proprio sui 210 punti. Sale anche il rendimento dei decennali italiani che è al 2,32% dal 2,27% del closing della vigilia.

A pesare sui titoli sono soprattutto le tensioni sullo scenario geopolitico internazionale dopo l'attacco col gas in Siria e l'avvicinarsi delle elezioni francesi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu