Torna il 730 precompilato: ecco come pagare il giusto

Torna il 730 precompilato: ecco come pagare il giusto
18 Aprile Apr 2017 11 giorni fa

Da oggi on line i moduli con i dati già inseriti per 30 milioni di contribuenti. Occhio alle nuove detrazioni

A partire da oggi, 18 aprile, sono accessibili online sul sito dell'agenzia delle Entrate il modello 730 precompilato (destinato a venti milioni di contribuenti) e il nuovo modello Redditi, che prende il posto di Unico e si rivolge a una platea di dieci milioni di persone. L'ente guidato da Rossella Orlandi ha già inserito oltre 800 milioni di dati (690 milioni dei quali sono relativi alle spese sanitarie) per una massa di spese agevolabili - tra detrazioni e deduzioni - pari a 101,8 miliardi di euro. L'anno scorso oltre due milioni di contribuenti hanno scelto questa opzione, per il 2017 l'auspicio delle Entrate è che aumenti ancora il numero di cittadini che scelgono il modulo precompilato on line per risparmiare tempo «fidandosi» dello Stato. Ecco, di seguito, alcuni consigli utili.

COME FARE

Per visualizzare i propri modelli fiscali, è sufficiente entrare nell'area riservata del sito www.agenziaentrate.gov.it e inserire il nome utente, la password e il pin dei servizi online. Questa modalità è valida per i 5 milioni di utenti registrati al servizio Fisconline, ma da quest'anno è possibile accedere pure con il Pin dell'Inps, tramite il Sistema pubblico per l'identità digitale (Spid) e con le credenziali del Sistema informativo del personale della pa (NoiPA). Infine, i contribuenti dotati di apposito lettore di smart card da collegare al pc possono accedere alla dichiarazione precompilata utilizzando la Carta nazionale dei servizi (Cns).

QUANDO PAGARE

Dopo aver scelto il proprio modello di dichiarazione (730 o Redditi web Redditi online), si potrà controllare direttamente i dati precompilati e, se sono completi, accettare la dichiarazione e inviarla. La possibilità di modifica e quella di invio del 730 Online saranno attive dal 2 maggio al 24 luglio 2017. Per il modello Redditi le istanze si presentano online dal 2 maggio al 2 ottobre 2017. Nel caso si opti per la consulenza di un Caf o di un professionista abilitato i termini del 730 Online vanno dal 2 maggio al 7 luglio (estendibile al 24 luglio per i contribuenti che entro il 7 luglio stesso abbiano già effettuato l'invio dell'80 per cento delle dichiarazioni a loro carico). Occorre ricordare pure la scadenza del 30 giugno 2017 per i versamenti del saldo e del primo acconto che riguarda i contribuenti con 730 senza sostituto d'imposta (cioè coloro che non demandano al datore di lavoro la trattenuta in busta paga) e coloro che presentano il modello Redditi se sono a debito d'imposta.

LE ALTRE SCADENZE

Il 31 luglio è l'ultimo giorno utile per il versamento, con la maggiorazione dello 0,4 per cento a titolo di interesse, di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d'imposta o con modello Redditi. Il 2 ottobre è l'ultimo giorno utile per comunicare al sostituto d'imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell'Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore. Sempre il 2 ottobre scade il termine per inviare il modello Redditi correttivo del 730.

GLI SCONTI FISCALI

Tra le novità la detrazione per le gite scolastiche e i corsi di lingua e di teatro seguiti a scuola. I contributi previdenziali versati per le badanti potranno essere dedotti anche nel caso in cui ci si sia rivolti a un'agenzia interinale. Si possono detrarre come spese universitarie anche quelle di frequenza di istituti tecnici superiori (gli Its). Più facile mantenere la detrazione per agevolazione in caso di vendita dell'appartamento e saranno detraibili anche i farmaci acquistati attraverso internet. La detrazione per le spese di ristrutturazione effettuate dal primo gennaio 2016 spetta anche al convivente del proprietario. Chi accetta il 730 precompilato, infine, non ha l'obbligo di tenere scontrini e ricevute.

Commenti

Commenta anche tu