Chelsea, Terry si congeda: "Sarò per sempre grato ai Blues"

Chelsea, Terry si congeda: Sarò per sempre grato ai Blues
19 Aprile Apr 2017 19 aprile 2017

Terry lascerà il Chelsea a fine stagione: "Questa è stata la scelta più difficile della mia vita. Sento di poter giocare ancora ma capisco che qui le possibilità sono poche"

John Terry veste la maglia del Chelsea dal 1995. Il difensore classe 80, a soli 15 anni, si trasferì dal West Ham ai Blues nelle giovanili e dal 2000 è stata una delle colonne portanti della squadra londinese. Terry ha giocato 713 partite complessive con il Chelsea ed ha segnato 66 reti. Il 36enne ha vinto praticamente tutto con la maglia dei Blues: 4 Premier League, 5 Coppe di Inghilterra, 3 Coppe di Lega inglese, 2 Community Shield, una Supercoppa Europea, una Champions League e un'Europa League.

Terry, dopo 22 anni, dirà addio al Chelsea a fine stagione. Ecco la lettera di congedo: "Questa è stata la decisione più difficile per me e per la mia famiglia, ma ho sempre pensato di andare via nei tempi e nei modi giusti e adesso è il momento. Sento di poter giocare ancora ma capisco che qui al Chelsea le possibilità saranno limitate. Sono pronto per una nuova sfida. La mia ambizione da ragazzo era di diventare un calciatore professionista e sarò eternamente grato al Chelsea, a mia madre, a mio padre e a mio fratello per avermi dato l'opportunità e il loro sostegno totale per realizzare questo sogno. Con l'appoggio e il sostegno di Abramovich, a noi giocatori è stata data l'opportunità di soddisfare tutti i nostri desideri professionali. Vorrei ringraziare personalmente il signor Abramovich e tutti i dirigenti che hanno lavorato duramente per consentire al club di continuare a crescere dentro e fuori dal campo".

Il difensore 36enne ha poi continuato: "Per 22 anni il Chelsea è stata la mia vita, mi ha dato la possibilità di competere contro i migliori e vincere trofeo dopo trofeo. E più vincevamo più aumentava il mio desiderio di lavorare di più e chiedere di più a me stesso e alla squadra. Con questa ossessione sono diventato il capitano di maggior successo del Chelsea . Non sarò mai in grado di tradurre in parole l'amore che ho per voi tifosi. Il supporto che mi avete sempre dato, sia a me che alla squadra, è fenomenale. Spero solo di essere stato in grado di ripagarvi con il mio impegno e la fedeltà durante tutta la mia carriera e non vedo l'ora di tornare in questo grande club in qualche modo in futuro. Il viaggio non è ancora finito".

Tags

Commenti

Commenta anche tu