Cibo e vestiti fuori casa per Igor "Così evitiamo un'aggressione"

Cibo e vestiti fuori casa per Igor Così evitiamo un'aggressione
20 Aprile Apr 2017 9 giorni fa

Proseguono le ricerche di Norbert Feher, alias Igor Vaclavic, il killer serbo 41enne ancora latitante tra le province di Bologna e Ferrara

Proseguono le ricerche di Norbert Feher, alias Igor Vaclavic, il killer serbo 41enne ancora latitante tra le province di Bologna e Ferrara. Le ricerche rimangono concentrate tra la boscaglia e i canali di Campotto e Marmorta dove ieri sono stati controllati un casolare e, in particolare, un appartamento in via Fiume vecchio.

La polizia scientifica ha prelevato dei reperti dall'abitazione e i cani avrebbero fiutato una traccia recente all'esterno del caseggiato. Una circostanza che avvalorerebbe la tesi che il killer si trovi
ancora nella 'zona rossa' individuata dai carabinieri. Il casolare si trova a poche centinaia di metri di distanza dalla zona in cui il killer aveva abbandonato il Fiorino bianco ed era fuggito a piedi la sera dell'8 aprile. Ma proprio nelle zone in cui polizia e carabinieri danno la caccia ad "Igor" cresca la paura tra i residenti. Infatti a quanto pare in tanti, soprattutto dalle parti di Portomaggiore lasciano vicino casa alcune provviste per il latitante. Il tutto con un unico obiettivo: evitare che possa tentare un'irruzione nelle case. Alcuni residenti della zona, come riporta Repubblica, soprattutto abitanti delle campagne, lasciano fuori dall’uscio vestiti e cibo. Tutto ciò di cui ha bisogno Igor, prima che possa fare un'altra vittima in preda alla sua furia omicida...

Tags

Correlati

Commenti

Commenta anche tu