Infiniti Q60, coupé filante e muscoloso

20 Aprile Apr 2017 5 giorni fa

È una sportiva hi-tech. Il motore V6 biturbo con 405 cv è tutto da godere

Bruno De Prato

Milano Il 2016 è stato l'anno della grande svolta di Infiniti che ha realizzato un nuovo record con un totale di 230.000 veicoli distribuiti nel mondo. L'area in cui il marchio di prestigio di Nissan ha fatto registrare il maggiore incremento percentuale, ben +37%, è stata quella Europa-Medio Oriente, con l'Italia chiaramente in «maglia rosa». 1.764 unità immatricolate per un incremento percentuale quasi imbarazzante, ben il 393% rispetto al 2015. La raffinata Q30 è stata la chiave di volta di questa magnifica impennata che si può dire abbia ridisegnato l'immagine stessa di Infiniti. E ora l'operazione trova una ulteriore accelerazione con l'avvento di una sportiva, la Q60, che sul piano estetico ha il merito di coniugare la personalità stilistica Infiniti, tradizionalmente fortissima, con linee molto eleganti e muscolose che sottolineano la vocazione di questo splendido coupé premium dall'aerodinamica estremamente affilata: Cx solo 0,28.

L'hi-tech gioca un ruolo fondamentale in tutto il progetto del raffinato autotelaio che dispone di sospensioni attive a modulazione elettronica, selezionabile da parte del pilota nei vari settaggi, da «neve» a «sport+». Anche lo sterzo è di tipo totalmente digitale, con connessione elettronica tra volante e avantreno per mezzo di sensori e servomotori che forniscono al pilota sia una perfetta posizione di centro sia lo sforzo in perfetta sintonia con le condizioni e lo stile di guida. Il tutto è supportato da un assetto di grandissima competenza.

Due le motorizzazioni proposte: quella di base è il 4 cilindri 2.0 turbo-iniezione diretta da 211 cv che Nissan acquisisce da Mercedes, mentre quello «serio» è un V6 3.0 biturbo iniezione diretta da 405 cv, propulsore davvero nobile derivato dal mitico V6 di Nissan GTR. Associato a un ottimo cambio automatico-sequenziale a 7 marce e, standard con il V6, la trasmissione integrale a gestione elettronica. A completare un assetto assolutamente impeccabile è l'impianto frenante Brembo Corsa. La dotazione elettronica è di altissimo livello per sistemi infotainment, ma soprattutto per quelli che si integrano nel complesso globale di una sicurezza che abbiamo potuto saggiare a fondo grazie alle condizioni climatiche decisamente avverse affrontate nel corso della prova. Prezzi a partire da 46.900 euro.

Commenti

Commenta anche tu