Omaggio a Mehta

20 Aprile Apr 2017 20 aprile 2017

Il rapporto fra il Maggio Musicale Fiorentino e Zubin Mehta non ha eguali per continuità, intensità e lunghezza. Invitato per il primo concerto sinfonico nel 1962, presenza fissa nei cartelloni della stagione operistica, direttore principale nel 1985 e direttore onorario a vita dal 2006, Mehta ha inaugurato anche la nuova (e discussa) sala dell'Opera di Firenze nel 2011. I meri dati possono a volte essere aridi, ma le cifre ricordano che questa collaborazione ha radici molto profonde in un momento in cui il «Maggio» (anche se oggi si chiama Opera di Firenze) punta su un nuovo direttore e ha scelto nuovi dirigenti. Quest'omaggio a Mehta è un gesto elegante, doveroso riassunto di riconoscenza e stima, uno stile che non va abbandonato.

Commenti

Commenta anche tu