Tiger Woods, calvario infinito: operato alla schiena, torna nel 2018?

Tiger Woods, calvario infinito: operato alla schiena, torna nel 2018?
21 Aprile Apr 2017 21 aprile 2017

Tiger Woods è considerato il più forte golfista di tutti i tempi. La carriera del 41enne californiano è a rischio ma lui non perde la fiducia: "L'operazione è andata bene, sono ottimista"

Il 2017 di Tiger Woods finisce con larghissimo anticipo. Il golfista statunitense ha dovuto gettare la spugna per via dei suoi problemi alla schiena. Il 41enne californiano ha annunciato di essersi sottoposto ad un intervento chirurgico per cercare di attenuare i dolori alla gamba e alla schiena: "L'operazione è andata bene, sono ottimista. Una volta guarito, non vedo l'ora di tornare alla mia vita normale per giocare con i miei figli, gareggiare nei tornei professionistici e non dover più convivere con i dolori che mi hanno tormentato".

Tiger Woods è stato operato al Texas Back Institute dal professor Richard Guyer. Il dottore ha spiegato che il golfista presentava una riduzione dello spazio interdiscale nella colonna lombo sacrale con una fusione di due dischi vertebrali. Questa patologia causa forti dolori alla schiena e alla gambe ed anche una fastidiosa sciatalgia. Tiger Woods dovrà stare a riposo per tante settimane e poi inizierà con la riabilitazione, le terapie e i vari trattamenti per rimettersi in forma. Secondo indiscrezioni, Woods tornerà in campo nel 2018, visto che per questo tipo di operazione occorrono circa sei mesi per tornare alla completa attività agonistica.

Tags

Commenti

Commenta anche tu