Sfida a colpi di clic tra fotografi di tutte le età

Sfida a colpi di clic tra fotografi di tutte le età
22 Aprile Apr 2017 22 aprile 2017

In gara 227mila immagini, in finale 23 italiani

Cresce ogni anno il Sony World Photography Award, autorevole contest internazionale di fotografia in cui gli autori italiani riescono sempre ad eccellere. In 23 quest'anno hanno passato le selezioni per accedere alla finale, 14 dei quali nella categoria Professionisti che richiedeva l'invio di un lavoro completo a tema libero per un totale di 5-10 immagini, mentre nella competizione Open i giurati erano chiamati a valutare singole fotografie presentate dai candidati nelle dieci diverse categorie (ritratto, viaggio, paesaggio, still life, architettura...). La divisione Open se l'è aggiudicata il russo Alexander Vinogradov. Interessanti e da tenere d'occhio anche la categoria Giovani, per ragazzi di età compresa tra i 12 e i 19 anni, e quella dedicata agli Studenti di fotografia che hanno così la possibilità di mettersi in gioco. Il concorso promosso dall'azienda giapponese ha raccolto in questa edizione 227.000 scatti provenienti da 183 Paesi, numeri che ne fanno ormai la più grande competizione del settore. Ogni anno il vincitore viene scelto dalla Giuria d'onore tra quelli di tutte le categorie Professional, massimo riconoscimento del SWPA che attribuisce il titolo di Photographer of the Year, uno dei più ambiti premi del mondo della fotografia. Il montepremi in palio è di 25.000 dollari, assegnati quest'anno al belga Frederik Buyckx.

Le premiazioni si sono tenute giovedì sera a Londra durante un evento che richiama ospiti da ogni dove e nella stessa giornata è stata fissata l'inaugurazione della mostra delle immagini finaliste e degli autori che hanno ricevuto una menzione speciale. Tra i lavori premiati, notevoli gli italiani come quello di Alessio Romenzi in Libia, reporter che ha vinto anche il recente World Press Photo. Nella sezione Professionisti Alice Cannara Milan che ha parlato dei suoi rapporti familiari con un'indagine introspettiva; Diego Mauon categoria Architettura; Lorenzo Maccotta che ha raccontato l'industria delle chat porno. Assegnato a Martin Parr il premio Outstanding Contributor of Photography. L'esposizione è ospitata presso la prestigiosa sede della Somerset House in riva al Tamigi fino al 7 maggio.

Commenti

Commenta anche tu