Contro il tumore alla bocca la «Giornata della salute» a Milano

26 Aprile Apr 2017 26 aprile 2017

Il 13 maggio (ingresso Arena) visite in collaborazione con Andi

Ogni anno, in Italia, il cancro orale uccide circa 3.000 persone. Questo tipo di tumore, che può interessare gengive, lingua e tessuti molli della bocca, è l'ottava forma più diffusa al mondo. I fattori di rischio principali sono il fumo e l'eccessivo consumo di bevande alcoliche. In particolare, l'associazione di entrambi i fattori espone a un rischio di ammalarsi oltre 20 volte più alto rispetto a quello di un non fumatore-bevitore.

In Italia, il cancro orale colpisce ogni anno circa 6.000 persone con una sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi in media del 44%. Chi riesce a sopravvivere spesso deve sottoporsi a terapie chirurgiche, radioterapiche e chemioterapiche così invasive e complesse da compromettere la qualità della vita e lo status psicofisico dei pazienti, a volte in modo inaccettabile. La diagnosi precoce è quindi fondamentale, aumentando la probabilità di sopravvivenza e consentendo interventi meno invasivi.

Ecco perché sabato 13 maggio, nella piazza antistante l'ingresso principale all'Arena Civica di Milano (Parco Sempione), si svolgerà la prima Giornata della Salute organizzata dall'Ordine dei Medici di Milano. L'evento avverrà in collaborazione con Fondazione Andi (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) che celebra contestualmente l'Oral Cancer Day, giornata nazionale sulla prevenzione del cancro della bocca.

Questa giornata ha lo scopo di far conoscere alla popolazione i fattori di rischio del cancro orale e sensibilizzarla sui corretti stili di vita, ma anche su quanto sia importante la diagnosi precoce di questo tumore dall'alto grado di invasività con prognosi spesso infausta per la facilità con cui può diffondere metastasi ai linfonodi del collo e, per via ematica, ai polmoni.

Per poter effettuare correttamente le visite di screening del cancro orale è stata chiesta, con esito positivo, la collaborazione dell'Esercito Italiano che metterà a disposizione uno shelter odontoiatrico (struttura mobile contenente un vero studio dentistico in dotazione agli ospedali da campo militari) grazie al quale odontoiatri volontari eseguiranno visite ai cittadini che ne faranno richiesta.

La visita di screening è eseguibile tramite un'ispezione di pochi minuti della mucosa orale durante la quale si valuta la presenza di lesioni sospette. Nei casi di riscontro positivo i pazienti verranno indirizzati per ulteriori accertamenti a centri specializzati.

Lo shelter si troverà davanti all'Arena dalle 9 alle 18 e sarà affiancato da gazebo dove verranno distribuiti materiali informativi sui corretti stili di vita e in cui medici volontari proveranno la pressione sanguigna a chi ne farà richiesta. Insomma, una giornata dedicata alla salute della nostra bocca e non solo.

CGZ

Commenti

Commenta anche tu