Organizzazione e pianificazione: ecco come dire addio allo stress

Organizzazione e pianificazione: ecco come dire addio allo stress
28 Aprile Apr 2017 24 giorni fa

Quando lo stress divora la mente, impegnata a ricordare, selezionare e archiviare, una corretta organizzazione e gestione degli spazi e degli impegni può essere risolutiva. Bastano poche mosse per ritrovare la serenità: ecco quali sono

Buttare via ciò che è inutile per eliminare lo stress e ritrovare il benessere fisico e mentale: può sembrare un eufemismo e invece una corretta gestione degli spazi aiuta a ritrovare l’equilibrio mentale che, soprattutto nei periodi più impegnativi, viene a mancare. Ecco quali sono i consigli da seguire.

Organizzazione” è la parola chiave contro lo stress: dalla casa al lavoro l’ordine non deve mai mancare se si vuole evitare di sovraccaricare la mente. Una cassettiera ben organizzata permette non solo di risparmiare tempo durante la scelta del proprio abbigliamento ma anche di facilitare il processo di selezione; infatti, una disposizione in pila orizzontale, simile a quella dei libri di una libreria, aiuta a vedere a colpo d’occhio cosa c’è a disposizione evitando così difficili giri di memoria per capire cosa indossare e come abbinarla.

Anche l'ambiente di lavoro, così come la scrivania, traggono vantaggio da una corretta pianificazione dell'uso degli spazi: via dunque pile di documenti disordinati o cadenti, promemoria sparsi e introvabili al momento giusto che causano solo distrazioni e stress. Un'organizzazione per raccoglitori o cassetti scarica dal pensiero di rischiare di dimenticare scadenze, impegni e date importanti; ecco perché anche un’agenda o un quaderno da tenere in vista e ben organizzato in elenchi puntati aiuta a raggiungere efficacemente l’obiettivo.

Ultima ma non meno importante è la capacità di liberarsi delle cose futili: oggetti, abiti, scarpe, accessori. Tutto ciò che non serve crea un sovraffollamento nei luoghi cardine della casa, causando nervosismo, pensieri negativi e stress. Liberare l’armadio, il comodino o il ripostiglio, valorizzando solo gciò che veramente piace e si utilizza ancora, è un’operazione delicata ma particolarmente risolutiva: i benefici sono immediati, non solo per la propria abitazione ma anche per la mente, visto che con tutto ciò che c'è di vecchio andrà via anche quello che nel proprio quotidiano non ha alcuna funzione o utilità.

Tags

Commenti

Commenta anche tu