Scoperto fungo letale resistente ai farmaci: "Minaccia globale per la salute"

Scoperto fungo letale resistente ai farmaci: Minaccia globale per la salute
2 Maggio Mag 2017 02 maggio 2017

Scoperto un super-fungo potenzialmente letale e resistente ai farmaci che si contrae soprattutto in ospedale. Si è già diffuso in Europa, gli esperti: "Minaccia globale per la salute"

Un nuovo super-fungo potenzialmente letale e resistente ai farmaci sta seminando il panico negli ospedali orientali, americani e ora pure europei.

Si tratta della "Candida auris", un micete lievitiforme che è stato isolato per la prima volta nel 2009 nel canale uditivo di un 70enne giapponese ricoverato all’Ospedale geriatrico di Tokyo. Dal 2013 il fungo è stato riscontrato anche negli ospedali degli Stati Uniti, soprattutto di New York e del New Jersey, poi è "migrato" in Gran Bratagna. la prima epidemia in Europa è stata registrata all'ospedale cardiologico di Londra, dove, tra aprile 2015 e luglio 2016, ci sono stati 50 casi.

Negli ultimi mesi a New York, su 44 casi di infezione diffusi in 15 ospadali e uno studio medico, ci sono state 17 morti. I pazienti deceduti, tuttavia, avevano altre patologie preesistenti, perciò, riorta il Corriere della Sera, non è stato possibile stabilire in modo definitivo la relazione causa-effetto.

I principali sintomi della Candida auris sono bruciore e difficoltà a deglutire, ma nei casi peggiori provoca infezioni sistemiche entrando in circolo. Può infettare le ferite, le orecchie e il sangue e colpisce soprattutto i soggetti deboli, come neonati e anziani. È difficile da identificare nei test di laboratorio, perché può essere facilmente scambiato con la Candida comune.

Il super-fungo agisce come un super-batterio, non risponde ai farmaci anti funghicidi e si diffonde molto facilmente. Inoltre sembre che l’infezione si contragga prevalentemente in ospedale: è stato trovato sulle attrezzature degli ospedali e sulla pelle di alcuni pazienti, anche già trattati con i medicinali. Nella maggior parte dei casi, infatti, il fungo è stato identificato in persone che erano state ricoverate a lungo in ospedale, avevano subito interventi chirurgici recenti, impiegato antibiotici e antimicotici ad ampio spettro o usato cateteri venosi centrali.

Per questo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitensi hanno definito questo super-fungo potenzialmente letale come "una minaccia globale per la salute".

Tags

Commenti

Commenta anche tu