Donne prima che madri

Donne prima che madri
9 Maggio Mag 2017 09 maggio 2017

Per la Festa della mamma, se proprio volete farle un regalo, ricordate che scarpe, borse, accessori e abiti che la facciano sentire bella rimangono sempre i più graditi

Abbiamo imparato a respirare con lei. Abbiamo imparato a nutrirci grazie a lei. Abbiamo imparato a parlare emulando il suono della sua voce. Grazie a lei abbiamo riso e con lei abbiamo pianto. Lei ci ha preso per mano quando muovevamo, incerti, i primi passi. Lei ci ha asciugato lacrime e curato ferite. Con lei ci siamo scontrati a muso duro per affermare la nostra personalità, nella fase adolescenziale della nostra vita. Con lei abbiamo discusso quando le regole imposte non ci andavano bene. Ma in lei sempre e comunque abbiamo trovato conforto. Anche quando le parole sono volate pesanti nell'aria.

La lei in questione è la mamma: porto sicuro, roccia salda, appiglio, ancora di salvataggio, esempio da emulare. Mamma che festeggeremo questa domenica 14 maggio. E se – come spesso accade per queste ricorrenze – la diatriba è accesa tra chi sostiene che la Festa della Mamma sia solo una festa commerciale e che non dovremmo ricordarci di celebrarla soltanto una volta l'anno, e chi, invece, sostiene che, al di là di ogni considerazione consumistica, è bello esista un giorno soltanto a lei dedicato, quello che a noi preme maggiormente ricordare è che una mamma è in primis una donna.

Una donna che non smette di essere tale, quando diventa madre. Una donna che ha sogni, esigenze e speranze che vanno ben oltre i figli. Una donna che ama indossare i tacchi e che ha sempre bisogno di scarpe nuove. Una donna che sogna sfogliando le riviste di moda. Una donna che vuole sentirsi bella con un abito nuovo, che le stia bene e che la valorizzi, per piacere a se stessa e al suo uomo. Una donna che strabuzza gli occhi davanti le vetrine di gioielli, ammaliata dalla luce dei diamanti e dai colori luminosi delle pietre preziose.

Una società, ancora oggi fin troppo maschilista e misogina, vuole farci pensare che quando una donna mette al mondo un bambino, si metta esclusivamente al servizio delle esigenze di figli o marito e che smetta di averne di proprie, diventi il prototipo di certe casalinghe di Pleasantville, tutte dedite alla cucina, alle pulizie e ai panni da stirare. Ecco, no. Le madri non sono solo questo. Le madri possono essere anche questo, ma certamente non solo. Per cui, di grazia, se il giorno della mamma volete fare un regalo gradito alla vostra dimenticate aspirapolvere, forni a microonde, frullatori ad immersione, ferri da stiro con e senza caldaia.

Non ve li tirerebbe dietro, certo. Ma siamo sicuri che apprezzerebbe di più quelle décolleté che voleva da tempo e non aveva potuto comprare, quella it bag che era di tendenza quando era una ragazzina e che adesso i designer della moda hanno rivisitato, quel bracciale che papà aveva promesso di regalarle a Natale e che, invece, poi non le aveva regalato, o quegli occhiali da sole che la fanno sentire come Audrey Hepburn in colazione da Tiffany. Quest'anno, per la Festa della mamma, regalatele il sogno e la consapevolezza che lei rimane sempre la più bella fra tutte.

Tags

Commenti

Commenta anche tu