Milano, l'aggressore dei militari è un fan dell'Isis

Milano, l'aggressore dei militari è un fan dell'Isis
19 Maggio Mag 2017 19 maggio 2017

Ismail Hosni, che ieri ha accoltellato un militare e due poliziotti in Centrale, postava video di propaganda dello Stato islamico

"Il più bell'inno dell'Isis che abbia sentito in vita mia": così nel settembre dello scorso anno Ismail Tommaso Hosni, l'italo-tunisino che ieri alla stazione Centrale di Milano ha accoltellato un militare e due poliziotti, postava sulla sua pagina Facebook un filmato di propaganda dello Stato islamico. Un filmato assai esplicito, che spazza via in un attimo gli ultimi dubbi sulla deriva terrorista del protagonista dell'aggressione.

I poliziotti della Centrale, che lo conoscevano bene essendo un frequentatore abituale dello scalo, avevano notato i segni esteriori della sua evoluzione integralista, come la scelta di farsi crescere la barba: ora i filmati danno la certezza definitiva (guarda).

E l'attività di propaganda di Tommaso-Ismail è proseguita nei mesi successivi con filmati ancora più espliciti. L'ultimo video inneggiante al Califfato è stato postato dal giovane il 17 maggio, due giorni prima dell'aggressione.

Ora il 20enne è indagato per associazione con finalità di terrorismo internazionale. Non è detto che Tommaso appartenesse a qualche cellula, la sua adesione all'Isis può essere stata una scelta individuale. Ma proprio i cani sciolti sono oggi considerati uno dei pericoli maggiori.

Tags

Correlati

Commenti

Commenta anche tu