Il cane sfugge in metrò e blocca tutti i treni: preso dopo 12 fermate

Il cane sfugge in metrò e blocca tutti i treni: preso dopo 12 fermate
20 Maggio Mag 2017 3 giorni fa

Circolazione ferma per oltre un'ora sulla M3 Da Porta Romana ad Affori: 8 km in fuga

Un giovedì mattina in metropolitana che comincia con il blocco totale della circolazione dei treni. Il primo pensiero di tutti, dopo che la sera precedente un giovane ha accoltellato tre operatori delle forze dell'ordine in stazione Centrale, è: «Non sarà un attentato...». Poi la voce femminile degli annunci allontana i timori e fa quasi sorridere: «Il servizio è sospeso per la presenza di un cane in galleria».

Non è uno scherzo. Sono passate da poco le 9, sulla M3 è ora di punta. Un cagnolino beige con un guinzaglio nero si è infilato nella metro ed è corso nella galleria dei binari. Probabilmente è sfuggito al controllo del padrone a Porta Romana. Una situazione molto pericolosa che rischia sia di finire nel peggiore dei modi per l'animale sia di causare incidenti. Alle 9.10 un agente di stazione avvista il cane ripreso dalle telecamere di sorveglianza a Duomo e dà subito l'allarme. Vengono avvertiti tutti i macchinisti e si attiva la sala operativa di Atm. La circolazione viene interrotta e la caccia comincia. Gli operatori cercano di seguire il cagnolino sui monitor. Lui scappa velocemente in direzione Comasina. Non è facile tenerlo sotto controllo: le gallerie sono piuttosto buie e l'animale è di piccola taglia. I treni vengono bloccati in una tratta ampia, tra Porta Romana e Centrale, proprio perché i movimenti del fuggitivo non sono prevedibili. Man mano che corre verso il capolinea a Nord della linea Gialla, il blocco si sposta con lui. Tra Repubblica e Maciachini, poi tra Centrale e Comasina. Alla fine due operatori della vigilanza di Atm riescono a salvarlo alla fermata di Affori centro.

Il cane si è fatto di corsa ben 12 fermate, da Porta Romana appunto ad Affori centro. Circa 8 chilometri, mezza città sotterranea. L'interruzione del servizio è durata un po' più di un'ora. I passeggeri in metrò a quell'ora erano numerosi e i disagi sono stati pesanti. Hanno coinvolto anche i mezzi di superficie. Atm ha comunque informato in tempo reale gli utenti con gli annunci in banchina e con il servizio social Atm Informa sulla circolazione dei treni, che è ripresa gradualmente. Nei tratti bloccati sono stati forniti i bus sostitutivi. Infine il tweet con la bella notizia: «Lieto fine per il cagnolino senza padrone che si era perso in #M3: gli uomini di Atm lo hanno messo in salvo». E la foto dei due operatori con il cagnolino messo al sicuro in una gabbia.

Oltre un'ora dopo la fuga del cane, il padrone si è presentato all'agente di stazione di Porta Romana: «Ho perso il mio cagnolino», ha detto mostrando una foto. Il fuggitivo era già stato consegnato alla Protezione animali, dove il proprietario l'ha recuperato. «Ringrazio di cuore il personale di Atm che ha soccorso e salvato il cane che vagava per i tunnel della Metropolitana 3 - ha detto Gianluca Comazzi, capogruppo di FI in Consiglio comunale -. Mi auguro che il proprietario venga sanzionato per abbandono di animali». Rischia di dover rispondere anche dell'interruzione di servizio in metrò.

Commenti

Commenta anche tu