Rogo a Londra, rabbia e dolore La May contestata dai residenti

Rogo a Londra, rabbia e dolore La May contestata dai residenti
16 Giugno Giu 2017 16 giugno 2017

Theresa May è stata portata via, scortata da parecchi agenti di polizia, dopo un incontro con persone vicino alla torre andata a fuoco

La premier britannica Theresa May è stata portata via, scortata da parecchi agenti di polizia, dopo un incontro con persone vicino alla torre della città di Londra andata a fuoco qualche giorno fa. I residenti criticano la risposta del governo di Londra alla tragedia. May si trovava nuovamente nei pressi della Grenfell Tower per annunciare lo stanziamento di 5 milioni di sterline per aiutare le persone colpite dall'incendio. Peri Telegraph il "premier si è trovato in pericolo mortale". Non è certo un momento facile per il primo ministro britannico che proprio in questi giorni è impegnato nella formazione del nuovo governo dopo il passo falso alle urne. Intanto il sindaco di Londra, Sadiq Kahn ha scritto una lettera al primo ministro britannico chiedendo che il governo dia dimostrazione di sensibilità nel fornire rapidamente notizie sul destino di quanti sono stati coinvolti nel rogo della Grenfell Tower. "La gente ritiene che la propria sofferenza sia stata resa ancora più forte dalla mancanza di informazioni sugli amici e parenti ancora irreperibili, e non può capire perchè non riceve informazioni", scrive prima di denunciare anche "l’insufficienza del sostegno dato alle vittime". Khan sottolinea la "rabbia" dei residenti di North Kensington, spiegando che "sentono che il governo e le autorità locali non abbiano fatto a sufficienza per aiutarli dopo questo orribile incidente né per fornire risposte alle loro domande sempre più urgenti".

Tags

Commenti

Commenta anche tu