Amazon compra supermercati Bio

17 Giugno Giu 2017 17 giugno 2017

Spende 13,7 miliardi di dollari per i negozi di Whole Food Market

Gli affari non si fanno solo online per Amazon. Il gigante dell'e-commerce si espande nel settore della grande distribuzione tradizionale rilevando la catena di supermercati Whole Foods Markets per 42 dollari per azione, completamente in contanti. Un'operazione valutata circa 13,7 miliardi di dollari, compreso il debito netto del retailer. «Milioni di persone amano Whole Foods Market perchè offrono i migliori prodotti organici e naturali per mangiare in modo salutare», ha detto Jeff Bezos, fondatore e ad di Amazon. La società ha precisato che Whole Foods continuerà a gestire i supermercati con il proprio marchio e l'amministratore delegato, John Mackey, resterà in carica. Il quartier generale resterà ad Austin, in Texas. La transazione, che secondo le previsioni sarà chiusa nella seconda metà del 2017, deve essere approvata dagli azionisti di Whole Foods Market e dalle autorità di regolamentazione. Per Amazon si tratta della maggiore acquisizione di sempre. Whole Foods Market è la più grande catena di supermercati bio al mondo. Con questo acquisto Amazon espande il suo impero che, partito dalle vendite di libri online, include ora la vendita su internet di qualunque articolo, il cloud computer, lo streaming video e molto altro. E anche il valore della società vola: nel 2004 valeva poco meno di 7 miliardi di dollari e ora capitalizza 455 miliardi. Whole Food Market era da tempo in crisi e ha perso in Borsa la metà del suo valore rispetto al 2013.

Ora però Amazon conta di rilanciare le vendite grazie all'e-commerce offrendo forti sconti agli abbonati Amazon Prime con consegne di cassette alimentari bio a domicilio con prezzi in abbonamento. L'operazione sarà finanziata tramite la liquidità disponibile. Wall Street brinda alla fusione con il titolo Whole Foods che alle 19 ora italiana stava salendo di oltre il 28% e quello Amazon di quasi il 3%%. Giù, invece, le azioni della concorrenza della grande distribuzione, a partire da Wal-Mart (-4,5%).

Commenti

Commenta anche tu