Vasco Rossi in concerto a Modena: i vigili in stato di agitazione

Vasco Rossi in concerto a Modena: i vigili in stato di agitazione
18 Giugno Giu 2017 18 giugno 2017

"Il personale impiegato, tra polizia municipale e dipendenti del Comune, per l'organizzazione del concerto, tanto meno le rsu, sanno come e quanto verrà pagato per i servizi su questo straordinario evento"

Polizia municipale di Modena in stato di agitazione in vista del concerto di Vasco Rossi, in programma l'1 luglio al parco Ferrari. Ad annunciarlo è la Uil-Fpl, che lancia una sorta di ultimatum nei confronti dell'Amministrazione comunale. Diversi i problemi citati in un documento che annuncia il provvedimento e la cui responsabilità si imputa all'attuale comandante. Si parla, ad esempio, di una "non meglio precisata intrusione all'interno del comando di via Galilei e di un conseguente danneggiamento del sistema di videosorveglianza; non ci risulta ancora che la procura della Repubblica o chi abbia investigato su quei reati abbia individuato i responsabili di un così grave ed inquietante episodio".

Lo stato di agitazione è legato dalla Uil-Flp anche direttamente al Modena Park: "Il personale impiegato, tra polizia municipale e dipendenti del Comune, per l'organizzazione del concerto, tanto meno le rsu, sanno come e quanto verrà pagato per i servizi su questo straordinario evento".

Intanto fervono i preparativi per l'evento con protagonista Vasco. Saranno circa 500 i bagni chimici mobili, inclusi quelli attrezzati per disabili, che verranno installati nel centro di Modena e nell'area della stazione dei treni in occasione del concerto.

I servizi saranno noleggiati dal Comune, con una spesa di circa 48mila euro - che comprende il noleggio e la manutenzione - e si aggiungeranno fin dai primi giorni della settimana a quelli che gli organizzatori installeranno nell'area dello spettacolo al parco Ferrari sulla base delle prescrizioni stabilite dalla commissione di vigilanza.

Per la notte del concerto, inoltre, verrà ampliato l'orario di apertura dei servizi igienici pubblici di piazza 20 settembre, dei Giardini ducali e del Novisad, che rimarranno accessibili fino alle 3 della domenica.

I bagni chimici verranno posizionati in piazza Matteotti (complessivamente 50), in piazza Mazzini (26), in via Montecuccoli (200), in via Monte Kosica (50 all'altezza di via Galvani, 120 sul lato sud) e nell'area del Novisad (50 sul lato tribuna).

Tags

Commenti

Commenta anche tu