Boxe: a Saint-Vincent Blandamura batte ai punti Goddi

Boxe: a Saint-Vincent Blandamura batte ai punti Goddi
19 Giugno Giu 2017 19 giugno 2017

Nella meravigliosa cornice del Saint-Vincent Resort & Casino, sabato sera si è disputata la sfida tra Emanuele Blandamura e Alessandro Goddi per l'assegnazione del titolo europeo dei pesi medi e, come da pronostico, a vincere il match è stato il 37enne "Sioux" che, con la vittoria, ha conservato la propria cintura dopo averla conquistata nel dicembre 2016 contro Matteo Signani. Il match è stato vinto da Blandamura ai punti grazie al verdetto da parte dei giudici non solo unanime ma anche, secondo qualche critico, "eccessivo": 115-113, 115-113, 116-112.

L'incontro infatti non è stato particolarmente spettacolare fino alla sesta ripresa quando Goddi è riuscito a piazzare un gancio destro doppiato dal sinistro che ha fatto barcollare Blandamura che però, nel settimo match, malgrado i continui cambi di guardia dello sfidante sardo è riuscito a ritrovare la padronanza dell’inizio competizione riuscendo ad avere la meglio su un Goddi visibilmente stanco.

Dopo la vittoria di sabato sera, è notizia di queste ore che il campione continentale Blandamura è stato chiamato dall’EBU a combattere contro il polacco Kamil Szeremeta (27 anni ndr) che a oggi non ha ancora combattuto per nessuna cintura ma vanta ben 16 vittorie su 16 in incontri disputati da professionista.

Ma a Saint-Vincent, dove da ben 26 anni non venivano più disputati incontri di pugilato, era molto atteso anche il match tra il camerunense Carlos Takam, campione intercontinentale dei pesi massimi IBF (34 vittorie, 3 sconfitte, 1 pari ndr) contro Ivica Bacurin (27-11-1) sulla distanza delle 8 riprese conclusesi alla seconda. Per Takam l’incontro con il croato Bacurin è stato poco più di un allenamento visto che, già durante il primo round Bacurin è stato contato due volte per poi andare a tappeto all’inizio della seconda ripresa grazie a un gancio devastante di Takam.

Interessante anche il sottoclou voluto da Opi Since 82, l’associazione incaricata di organizzare l’evento sportivo: Sebastian Mendizabal ha vinto nei superleggeri contro Lorenzo Calì; Leonardo Damian Bruzzese, nei pesi massimi leggeri, ha battuto ai punti lo sfidante Peter Hegyes; Andrea di Luisa nei pesi supermedi ha sconfitto dopo 2’40’’ Mattia Scaccia; l’ex campione europeo Devis Boschiero ha portato a casa la vittoria ai punti contro Lesther Cantillano nei pesi superpiuma; Dionisier Tiganas, sempre nei pesi superpiuma è stato battuto ai punti da Michael Magnesi; Matteo Modugno, pesi massimi, ha battuto Revaz Karelishvili mentre l’ex campione silver WBC dei superleggeri Andrea Scarpa ha vinto contro Giorgi Abramishvili.
Oltre allo spettacolo di grande interesse e successo, gli occhi erano puntati principalmente sul Saint-Vincent Resort & Casino che ospitava non solo i match ma anche, nelle sue prestigiose strutture, gli atleti con relativo seguito e gli ospiti che avevano prenotato in virtù dell’evento. L’organizzazione impeccabile dello staff del Saint- Vincent Resort & Casinò ha quindi passato l’esame a pieni voti raccogliendo consensi. Ottimo anche il servizio di sicurezza predisposto dalla società G Action Group così come le attività di supporto all’organizzazione della manifestazione la cui regia è stata affidata da Opi Since 82 alla società milanese Vega Facilities.

Tags

Correlati

Commenti

Commenta anche tu