Londra, l'imam ha salvato l'attentatore dal linciaggio della folla

Londra, l'imam ha salvato l'attentatore dal linciaggio della folla
19 Giugno Giu 2017 19 giugno 2017

Secondo i testimoni presenti sul posto, l'imam Mohammed Mahmoud ha protetto dalla furia della folla l'attentatore che ieri ha lanciato un furgone contro i fedeli di una moschea di Londra

In una Londra che sembra impazzita, un gesto razionale e distensivo. Mohamed Mahmoud, l'imam della moschea di Finsbury Park, i cui fedeli sono stati colpiti nella notte da un furgone lanciato a tutta velocità, avrebbe protetto l'attentatore dal linciaggio della folla prima dell'arrivo della polizia.

Secondo alcuni testimoni citati dall'autorevole quotidiano londinese The Guardian, la guida della locale comunità islamica si sarebbe interposto fra il guidatore del mezzo e la folla degli astanti, terrorizzati e furibondi. Anche la Muslim Welfare House ha ringraziato Mahmoud, lodandone il coraggio che "ha aiutato a calmare gli animi immediatamente dopo l'incidente e a prevenire ulteriori lesioni e altre perdite di vite umane."

Contestualmente i rappresentanti dei musulmani londinesi hanno lanciato un appello alla calma rivolto ai fedeli islamici della capitale britannica. "Siamo raccapricciati e choccati per l'accaduto - ha dichiarato l'amministratore della Muslim Welfare House Toufik Kacimi - Lanciamo un appello alla calma, perché la speculazione sull'incidente di ieri sera a Londra non aiuta nessuno. Tutti i nostri sforzi sono diretti piuttosti alla ricerca della giustizia per le vittime e a garantire che la nostra comunità rimanga varia, tollerante e accogliente come è sempre stata."

Tags

Commenti

Commenta anche tu