Perin resta il preferito per la successione. E intanto l'Europa impazzisce per Ronaldo

Perin resta il preferito per la successione. E intanto l'Europa impazzisce per Ronaldo
19 Giugno Giu 2017 9 giorni fa

Dopo United e Psg, scende in campo per CR7 anche il Chelsea di Conte

Una delusione per dare spinta ad un mercato finora stellare. Il Milan saluta Donnarumma e ne archivia il caso, ma intanto continua nella costruzione della squadra del futuro. La pista numero uno per il portiere resta sempre quella di Perin del Genoa: Preziosi chiede 10 milioni di parte fissa e 5 di bonus legato alle presenze, nell'operazione può rientrare il giovane rossoblù Pellegri e un paio di calciatori milanisti. Leno (richiesta 20 milioni) e Neto (la Juve ne vuole 7 più bonus) sono le alternative. La settimana potrebbe essere quella decisiva per chiudere con la Lazio per l'approdo in rossonero di Biglia: con Borja Valero sempre più vicino all'Inter è l'argentino il giocatore richiesto espressamente da Montella da affiancare a Kessie. Ultima proposta alla Lazio: 20 milioni di euro pagabili in tre anni. Si aspetta la risposta di Lotito. Sul fronte Conti, invece, nessuna novità. Ma anche in questo caso si respira ottimismo.

Il caso Donnarumma non sarà un ostacolo per la conclusione di diverse operazioni di mercato tra due società amiche come Milan e Juventus. Perché a Torino la voglia di affondare sul 18enne estremo difensore rossonero è forte, ma per una sorta di gentleman agreement si è deciso di aspettate. E a breve Marotta incontrerà proprio Fassone ma non per Donnarumma: ci si dovrà ritrovare per parlare della valutazione del già citato Neto e di quella di De Sciglio (20). Nel frattempo Szczesny è davvero ad un passo dalla Juve: quadriennale da quasi 4 milioni netti a stagione. Il progetto, con la benedizione pubblica di Gigi Buffon, parla di un ruolo da titolare aggiunto per una stagione in attesa di diventare il numero uno della Juve a partire dal post-Mondiale di Russia.

È cosa risaputa che la Juventus sia sulle tracce di Blaise Matuidi. I bianconeri e il Psg potrebbero non parlare soltanto del centrocampista francese. I parigini sarebbero interessati anche a Juan Cuadrado e non sarebbe escluso che le due società possano intavolare una trattativa anche per il passaggio ai rossoblu del colombiano. Per strappare alla Juve Dani Alves, richiesto dal Chelsea, il City di Guardiola avrebbe offerto 5,7 milioni. Intanto Gabigol si gode le vacanze in Brasile e pensa ad un ritorno all'Inter. «Las Palmas? Mi è difficile parlare di questa possibilità adesso. Per ora resto all'Inter, e lì sarò il mese prossimo. Ho imparato e sono maturato, sono un uomo nuovo». Parole chiare, ma il fatto che l'Inter stia lavorando su Berardi e Bernardeschi dovrebbe far riflettere.

Fuori dall'Italia continua a tenere banco il caso legato a Cristiano Ronaldo. Non solo United e Psg, ma anche il Chelsea si mette in fila per il portoghese. Abramovich è disposto ad offrire al Real il belga Hazard pur di portarlo a Londra. Il Manchester United, che sogna il suo ritorno, avrebbe offerto 210 milioni di euro più il cartellino di De Gea per acquistare sia il campione portoghese che Alvaro Morata. Il Psg rilancia con un'offerta da 140 milioni al club e 30 d'ingaggio a CR7.

Commenti

Commenta anche tu