Fiducia: come costruire la stima in se stessi ed essere felici

Fiducia: come costruire la stima in se stessi ed essere felici
20 Giugno Giu 2017 20 giugno 2017

Acquisire sicurezza e sconfiggere una volta per tutte le paure, piccole o grandi, che fanno sentire inadeguati minando la fiducia in se stessi non è impossibile. Ecco i consigli da seguire per riuscirci in poco tempo

Tutti hanno delle insicurezze che rendono vulnerabili e che costituiscono il proprio tallone di Achille. Prenderne consapevolezza non significa accettarle ma compiere il primo passo per superarle agendo su se stessi e, in particolare, sulla propria autostima. Ecco allora qualche utile consiglio per acquisire maggiore fiducia e vivere felici.

Come già anticipato, per sconfiggere le proprie paure è fondamentale riconoscere i momenti e le condizioni che determinano lo stato di agitazione. Solo così è possibile agire sulle cause del problema muovendosi in anticipo per prevenirle affinché si ripresentino nuovamente. Razionalizzare aiuta anche a ridimensionare l’entità del problema e a guardarlo da un’altra prospettiva, come se non toccasse veramente la propria persona.

Un altro consiglio è quello di analizzare il linguaggio del corpo. La comunicazione non verbale può dire molto su di una persona proprio perché si esprime a livello inconscio, rendendola quindi più difficile da controllare. Il segreto è ascoltare il proprio corpo, focalizzandosi sulle cose che fanno stare bene e che regalano emozioni positive. Non bisogna inoltre prendersi troppo sul serio, ma vivere la vita con la giusta leggerezza, senza lasciarsi sopraffare dallo stress e dall’ansia. In questi casi è sufficiente fermarsi un attimo e fare qualche respiro profondo per ritrovare la calma e riordinare le idee.

Si tratta ovviamente di un percorso in salita, in cui potrebbe capitare che la motivazione iniziale vacilli. Occorre quindi procedere per tappe partendo dalle paure più piccole e facili da sconfiggere: ogni conquista sarà infatti un passo in avanti nel cammino per ritrovare fiducia in se stessi e darà la spinta a procedere con traguardi sempre più sfidanti. Anche l’atteggiamento mentale non va trascurato ed è per questo che una buona dose di ottimismo non guasta mai.

Ripetersi frasi come “Sono capace di dare il meglio di me” infonde l’empowerment necessario per affrontare le situazioni che, a prima vista, possono sembrare avverse. E a proposito di atteggiamento mentale: mai essere troppo severi ed esigenti con se stessi né infliggersi punizioni per i mancati progressi che tardano ad arrivare. Per definizione i percorsi introspettivi di cambiamento richiedono tempo; l’importante è avere pazienza e apprezzare comunque gli sforzi fatti, pensando che ci saranno nuove occasioni in futuro per rimettersi alla prova e imboccare la giusta direzione.

Tags

Commenti

Commenta anche tu