Illuminate senza paura: gli how to dell'highlighting

Illuminate senza paura: gli how to dell'highlighting
22 Giugno Giu 2017 22 giugno 2017

Come avere un make-up radioso senza sembrare una lampadina

In certe foto sui social o sulle riviste le modelle sembrano illuminate dallo Spirito Santo con un'aura che neppure a Loudes ma non c'è nulla di mistico, si tratta di un buon truccatore ed una fantastica polvere magica che si chiama illuminante.

Al primo sguardo desta perplessità ma sia in cialda, sia in polvere o in versione liquida attira come le caramelle alle mosche. Basta uno swatch con il dito per rimanere conquistate. Il bagliore, l'effetto radioso che riflette la luce, è qualcosa di irresistibile. Ci deve essere una specie di forza che la fisica non ha ancora scovato che attira le donne al glitter come le falene alle luci.

Fase 1: vorremmo mettercelo ovunque, farci il bagno come nel Gange e trasformarci in una fatina.

Fase 2: ci guardiamo intorno ci rendiamo conto di avere un lavoro ed una vita sociale 'normale' e non vogliamo troppo esagerare. Non è fattibile, a meno che non cambiamo lavoro e andiamo a ballare su un cubo a Ibiza.

Fase 3: quella risolutiva, come possiamo dare un tocco luminoso al look senza esagerare? Per chi padroneggia l'arte del contouring l'illuminante è come cucinare un uovo per Cracco, una cosa basilare, per quelle alle prime armi invece seguiamo qualche regola per evitare di essere scambiate per la Regina del Celebrità.

Scegliete una tonalità che si adatti alla vostra carnagione, se siete molto scure con un illuminante chiaro e freddo rischiate di avere un effetto bianco/grigiastro ed otterrete un effetto zebra piuttosto che un effetto Kim Kardashian. Le tonalità chiare o neutre si intonano benissimo coi rosati o con le nuances champagne, per quelle più scure e calde invece si può osare con qualche sfumature più dorata.

Individuata la tonalità giusta, utilizziamo o un pennello se si tratta di una polvere o possiamo limitarci alle dita per quello liquido. Pochissimo prodotto di solito è sufficiente quindi non lasciamoci coinvolgere troppo dal bagliore, lo sappiamo è un attimo ritrovarsi nei panni di Trilly. Se avete imperfezioni o pori particolarmente dilatati non è una buona idea andare ad evidenziarli dunque, meglio limitarsi ad illuminare occhi e labbra. Se invece volete un look radioso applicatelo anche sugli zigomi assecondando la forma del vostro viso, al centro della fronte, all'interno dell'occhio e sotto l'arcata sopraccigliare. Alcuni lo mettono anche sul mento e al centro del naso, ma sempre con moderazione. Guardandovi bene allo specchio con la luce naturale capirete se è troppo o troppo poco, nel dubbio, sfumate.

Tags

Commenti

Commenta anche tu