Washington Post: "Putin diede istruzione di danneggiare Hillary Clinton"

Washington Post: Putin diede istruzione di danneggiare Hillary Clinton
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
23 Giugno Giu 2017 23 giugno 2017

Il Washington Post torna sul Russiagate: la Cia accertò l'intervento di Putin nella campagna per favorire la corsa di Trump alla Casa Bianca

Nuove pesanti accuse contro la Russia. La Cia, come scrive il Washington Post, avrebbe accertato il coinvolgimento diretto di Vladimir Putin nella campagna hacker per disturbare (influenzare) le elezioni presidenziali americane del 2016. Il quotidiano rivela che il rapporto di intelligence con le "prove" delle istruzioni di Putin per danneggiare la candidata democratica Hillary Clinton sarebbe arrivato alla Casa Bianca (e al presidente Barack Obama) all'inizio del mese di agosto del 2016. E le prove, precisa il Wp, sarebbero confermate da fonti interne al governo russo.

Estate 2016. Al voto per decidere il nuovo presidente americano mancano tre mesi. Molti ipotizzavano il rischio di un attacco informatico da parte dei servizi di spionaggio russi e all'attenzione delle massime autorità degli Stati Uniti. Soprattutto dopo che il 22 luglio quasi 20mila email sottratte al comitato elettorale democratico vengono pubblicate online da WikiLeaks. Non c'è la prova, però, che dietro a tutto questo ci siano i russi.

Servono diverse settimane alle agenzie di intelligence Usa per confermare il quadro iniziale tracciato dalla Cia. Solo nelle settimane finali dell'amministrazione Obama, in un rapporto declassificato, è stato rivelato ciò che gli 007 sapevano da agosto: Putin avrebbe lavorato per far eleggere Trump.

Donald Trump intanto passa al contrattacco. In un'intervista all'emittente Fox il presidente solleva qualche dubbio sull'opportunità che Robert Mueller indaghi, procuratore speciale del Russiagate, indaghi anche sulla vicenda del licenziamento di James Comey dalla guida dell'Fbi. "È un grande amico di Comey e la cosa mi preoccupa - osserva Trump - bisogna andare a fondo della vicenda". Il presidente ha inoltre aggiunto che Mueller ha assunto solo avvocati che hanno sostenuto la sua avversaria democratica: "Posso dire che le persone da lui assunte hanno tutte sostenuto Hillary Clinton".

Tags

Commenti

Commenta anche tu