Ue, maxi-multa a Google: 2,42 miliardi per posizione dominante

Ue, maxi-multa a Google: 2,42 miliardi per posizione dominante
27 Giugno Giu 2017 27 giugno 2017

La sanzione già annunciata è arrivata. La multa a Google più salata del previsto

Doveva essere da oltre un miliardo di euro la multa decisa dall'Unione Europea nei confronti di Google, colpevole per avere violato le norme in materia di Antitrust, abusando "della sua posizione dominante sul mercato come motore di ricerca".

Una cifra già considerevole, quella proposta dalle indiscrezioni di stampa nei giorni scorsi, ma nemmeno la metà di quella ufficiale. 2.42 miliardi di euro. È questa la sanzione decisa a Bruxelles per il colosso del web, motivata dal fatto che la sua posizione avrebbe dato "un vantaggio illegale a un altro prodotto Google, il suo servizio di comparazione degli acquisti", impedendo "alle altre società di competere sulla base del merito e di innovare".

Si tratta di un nuovo record, di fatto. Nel 2009 Intel era stata multata per 1.6 miliardi, cifra superata abbondantemente oggi. La sanzione nei confronti della società americana riguarda solo uno dei processi aperti, dopo quelli relativi ad Android e AdSense.

Nella maggior parte dei Paesi del See (Spazio Economico Europeo) Google ha più del 90% del mercato, che è caratterizzato da alte barriere all'ingresso, in parte a causa dell'effetto rete: più i consumatori utilizzano un motore di ricerca, più diventa attraente per gli inserzionisti pubblicitari.

"Siamo rispettosamente in disaccordo con le conclusioni annunciate oggi - mette in chiaro Kent Walker, SVP and General Counsel Google -. Analizzeremo nel dettaglio la decisione della Commissione, considerando la possibilità di ricorrere in appello, e continueremo a sostenere la nostra causa".

Tags

Commenti

Commenta anche tu